Progetto Superbarocco

Genova, dal 27 marzo al 10 luglio 2022

Con Progetto Superbarocco, nel 2022 Genova celebra uno dei periodi di maggiore splendore della sua storia, quando tra Sei e Settecento la Repubblica raggiunse l’apice della sua potenza e conobbe un momento di singolare vivacità non soltanto come potenza economica e finanziaria, ma anche come capitale culturale e artistica. 
 
Progetto Superbarocco offre al visitatore appassionato d’arte e cultura due grandi appuntamenti: la mostra “La forma della Meraviglia”, a Palazzo Ducale, e la rassegna di mostre diffuse in tutta la città “I Protagonisti. Capolavori a Genova 1600 - 1750”. Il tutto, in sintonia con la grande mostra delle Scuderie del Quirinale a Roma, uno straordinario omaggio a Genova e alla sua stagione più splendente.
 
La forma della meraviglia - Capolavori a Genova tra 1600 e 1750 racconta del momento eccezionale in cui Genova si arricchiva di opere di sorprendente qualità, realizzate da celebri artisti stranieri come Rubens, Van Dyck e Puget, e da brillanti talenti locali come Bernardo Strozzi, Valerio Castello, Gregorio De Ferrari. 
Attraverso una selezione rigorosa di una o due opere particolarmente emblematiche per ogni artista, si seguono passo passo le tappe di un percorso che, partendo dal ruolo chiave svolto all’inizio del Seicento da Giovan Battista Paggi, si chiude a metà Settecento con l’esperienza visionaria di Alessandro Magnasco.
 
La rassegna I Protagonisti. Capolavori a Genova 1600 - 1750 si connette idealmente all'esposizione romana e a La Forma della Meraviglia per celebrare insieme, in contemporanea, questa straordinaria stagione artistica proprio attraverso i suoi protagonisti, artisti di fama e successo anche sulla scena nazionale e internazionale, capaci di realizzazioni meravigliose in pittura, scultura, nella coinvolgente grande dimensione dell'affresco e in quella piccola, preziosa, del disegno, del tessuto, della maiolica.
 
Le sedi e gli artisti “Protagonisti”:
 
  • Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti, dove verranno presentate tele inedite e nuovi restauri di Orazio De Ferrari
  • Musei di Strada Nuova con le esposizioni dedicate ai pittori Gioacchino Assereto e Gregorio De Ferrari, quest'ultima ricca anche di bellissimi progetti su carta dell'artista, di grande raffinatezza; e con la mostra Superbe Maioliche, ricostruzione di imbandite tavole barocche
  • Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola con le bellissime tele di Giovan Battista Castiglione il Grechetto
  • Museo Diocesano, dove Adorna d’oro, d’argento e di seta racconta il lusso e la sontuosità dei tessuti del Seicento genovese
  • Museo di Palazzo Reale, dove è protagonista la scultura di Filippo Parodi nello spazio della dimora barocca
  • Palazzo Nicolosio Lomellino, dove la statuaria diventa arredo da giardino, con le sculture marmoree di Domenico Parodi
  • Palazzo Tobia Pallavicino, con Lorenzo De Ferrari e la splendida Galleria Dorata, di cui vengono presentati anche i disegni
  • Palazzo Andrea Pitto (già Cambiaso Centurione ), dove l’attenzione è concentrata su Bartolomeo Guidobono
  • l'Albergo dei Poveri, nella cui chiesa, sull'altare maggiore, s'innanza a gloria eterna la splendida Vergine in marmo scolpita da Pierre Puget
 
A connettere le mostre, saranno proposte altre aperture e altre visite, in un percorso che coinvolge interamente il centro cittadino.
 
Biglietti
 
Con un biglietto intero acquistato presso Palazzo Ducale, Musei di Strada Nuova, Museo di Palazzo Reale e Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola, Museo Diocesano e Palazzo Nicolosio Lomellino si ha diritto a un ingresso ridotto in tutte le altre sedi. 
 
Al Museo dell'Accademia Ligustica di Belle Arti  l'ingresso è gratuito.
 
Le esposizioni sono visitabili anche acquistando la Genova Museum Card valida 24 ore, che consente la visita dei Musei di Strada Nuova, del Museo di Palazzo Reale, delle Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola e del Museo Diocesano, presenti nel circuito Card: presentando la Genova Museum Card alle biglietterie di Palazzo Ducale e Palazzo Nicolosio Lomellino nel giorno di validità della card sarà possibile acquistare un biglietto ridotto. 
 
Presentando alla biglietteria dei Musei di Strada Nuova la Card Ducale+ di Palazzo Ducale, si avrà diritto al biglietto ridotto. 
 

Presentando alla biglietteria di Palazzo Ducale il biglietto  della mostra “Barocco Segreto” ospitata a Palazzo della Meridiana si avrà diritto al biglietto ridotto.

 



 
 

 

<!--break-->Genova, dal 27 marzo al 10 luglio 2022<!--break-->

Info utili