Parchi di Nervi

Avviso
Causa allestimenti per Euroflora, i Parchi di Nervi (inclusa l'area giochi) sono chiusi. I musei sono invece regolarmente aperti.

L'entrata ai musei è consentita solo con biglietto Euroflora.

 

Nervi è un grazioso ed elegante borgo marinaro a pochi chilometri dal centro di Genova. Oltre al caratteristico porticciolo e alla passeggiata lungomare, la zona permette di godere degli splendidi Parchi di Nervi: una grande area verde formata da diversi giardini, che anticamente appartenevano alle ville Gropallo, Saluzzo Serra, Grimaldi Fassio e Luxoro, oggi sede di preziosi musei di arte moderna e contemporanea, come di importanti eventi culturali e di settore, come il Festival Internazionale di Nervi ed Euroflora, che pongono Genova alla ribalta della scena mondiale .

Con i prati all’inglese, le palme e gli altri alberi rari e preziosi, le fontane, il roseto, i Parchi sono pensati per richiamare le vite raffinate degli aristocratici proprietari di un tempo. All’interno si incontrano angoli molto suggestivi, grazie alla presenza di meravigliosi giardini.

Passeggiare lungo i percorsi verdi dei parchi porta alla scogliera di Capolungo e a un panorama straordinario sul Golfo Paradiso e sul promontorio di Portofino. La passeggiata Anita Garibaldi, oltre un chilometro di terrazza a picco sul mare, fra i Parchi e gli scogli, vi farà innamorare dei tramonti genovesi.

 

Le Ville storiche e il Roseto

La prima villa che si incontra partendo dal centro città è Villa Gropallo: ristrutturata alla metà dell’800 dal marchese Gropallo come residenza di campagna, ha ospitato personalità del calibro di Gabriele D'Annunzio ed Eleonora Duse. Oggi è sede della Biblioteca Brocchi e della Stazione dei Carabinieri di Nervi.  

Proseguendo verso est, superato un piccolo ponte di collegamento, si raggiunge Villa Saluzzo Serra. Edificata con ogni probabilità nel Cinquecento, è appartenuta in origine alla famiglia Romeo e, successivamente, ai marchesi Saluzzo. Nel 1815 Gerolamo Serra acquistò la villa, iniziando i lavori di trasformazione della proprietà in parco paesaggistico. Il complesso fu ceduto nel 1927 al Comune e dal 1928 la villa ospita la Galleria d’Arte Moderna della città.

La terza villa è Villa Grimaldi Fassio. Acquistata nel 1956 dall’armatore Ernesto Fassio è stata l’ultima ad entrare tra le proprietà del Comune. Oggi è sede di un museo e ospita le pregiate Raccolte Frugone, con sculture e dipinti di diversi artisti italiani ed europei.

Altro elemento di spicco all’interno dei parchi è il Roseto Luigi Viacava. Restaurato nel 2012 e suddiviso in aree che raggruppano rose antiche, moderne e da concorso, vanta la presenza di oltre 200 varietà di piante dai colori straordinari. Il periodo migliore per godere a pieno della sua bellezza è senza dubbio la primavera.

Infine incontriamo Villa Luxoro. La villa, realizzata nel 1903 come residenza estiva della famiglia Luxoro, è la più recente tra quelle presenti all’interno dei Parchi di Nervi e oggi è un’affascinante dimora-museo, che conserva molte opere sia di arte figurativa che di arte applicata. Momentaneamente chiuso, il museo verrà prossimamente riaperto.

Info utili

The facility is accessible to the disabledAmmessi animali domesticiFree admission