Salta al contenuto principale

Palazzo Gio Francesco Balbi (Università)

Palazzo Gio Francesco Balbi

Nella seconda metà del Cinquecento Gio Francesco Balbi riunisce una serie di edifici medievali di sua proprietà nei pressi della chiesa dell’Annunziata e crea il primo nucleo della “domus magna” di famiglia, che nel 1588 è già presente in un elenco dei Palazzi dei Rolli.

Nel 1614, mentre Stefano Balbi è impegnato nella creazione della grande strada privata che ancora oggi porta il nome della famiglia, il palazzo viene ristrutturato; ceduto ai Cattaneo della Volta negli anni 70 del Settecento, viene completamente ripensato e ridecorato.

Restaurato e parzialmente ricostruito da Luigi Daneri dopo la Seconda Guerra Mondiale, dal 2001 ospita la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Genova. Nel Salone del secondo piano nobile è conservata la quadreria dei Cattaneo, che comprende un gruppo di 4 magnifici ritratti di famiglia, opera di Vaymer e Pellegro Parodi.

 

I Palazzi dell’Università di Genova sono aperti negli orari dell’attività didattica e di ricerca; gli spazi che ospitano le aule sono visitabili solo quando non sono in corso le lezioni.

Per saperne di più, ecco il link al sito ufficiale: https://unige.it/ateneo/patrimonio-storico-artistico-universita-genova 

Per approfondire la storia del Palazzo, ecco il link alla scheda sul sito Rolli e Strade Nuove:
https://www.rolliestradenuove.it/rollo/27-palazzo-di-gio-francesco-balbi/

Info utili