Salta al contenuto principale

Palazzo di Luca Grimaldi (Palazzo Bianco)

Via Garibaldi - Strada Nuova (photo Studio Leoni)

 

Palazzo Bianco è il più antico ma anche il più recente tra i fastosi edifici che si affacciano su "Strada Nuova", edificata a partire dal 1550. Il Palazzo infatti viene costruito fra il 1530 e il 1540 per Luca Grimaldi, membro di una delle più importanti famiglie genovesi, ma di quella residenza restano solo le due grandi statue di Giove e Giano, opera di Pierre Franqueville (1585), che dominano lo scalone. Nel 1711, dopo diversi passaggi di proprietà, viene acquistato da Maria Durazzo Brignole Sale e completamente ristrutturato e ridecorato; già alla fine del Settecento i Brignole Sale non lo utilizzano più come propria dimora, ma lo affittano.

Palazzo Bianco rientra nell’imponente lascito della Duchessa di Galliera, Maria Brignole Sale De Ferrari, ultima erede della famiglia, che nel suo testamento lo affida al Comune di Genova per "la formazione di una pubblica galleria" destinata ad ospitare le collezioni civiche d’arte; quindi per un uso diverso rispetto a Palazzo Rosso, che considera un monumento alla sua famiglia.

La collezione di Palazzo Bianco, oltre alle opere d’arte di proprietà del Comune e a quelle lasciate dalla Duchessa di Galliera, ha continuato ad arricchirsi di altre donazioni e di acquisizioni del Comune di Genova, spaziando attraverso la pittura genovese, veneta, lombarda, fiamminga e spagnola dal Quattro al Settecento. Da Filippino Lippi e Hans Memling e Gerard David, da Caravaggio e Simon Vouet a Rubens, Van Dyck, Zurbaran e Murillo, da Luca Cambiaso a Domenico Fiasella e Gioachino Assereto, alla straordinaria collezione proveniente da Casa Piola, e ad Alessandro Magnasco, Palazzo Bianco oggi rappresenta la più importante pinacoteca della Liguria.

Inserito dal 2004 all’interno del complesso dei Musei di Strada Nuova, Palazzo Bianco recentemente ha ampliato il suo percorso museale con gli spazi esterni del giardino posteriore, che comprende i resti della chiesa medievale di San Francesco di Castelletto, demolita a inizio Ottocento.

 

Per saperne di più sulle collezioni del Palazzo e per tutte le informazioni per la visita, ecco il link al sito Musei di Genova: https://www.museidigenova.it/it/musei-di-strada-nuova

Per approfondire la storia del Palazzo, ecco il link alla scheda sul sito Rolli e Strade Nuove:
https://www.rolliestradenuove.it/rollo/18-palazzo-di-luca-grimaldi/

Info utili