Il Golfo del Paradiso: da Bogliasco a Recco

La costa della Liguria, spostandosi verso Est da Genova, è Mar Mediterraneo in piena regola.

Sotto a una cornice di vegetazione splendente, fra pini, uliveti e piante profumate, si susseguono scogliere a picco, piccole cale dal fondo roccioso e dall’acqua smeraldina accarezzata dalla Posidonia oceanica, spiaggette di ciottoli. L’orizzonte si apre su un mare infinito, limitato solo dall’ombra del promontorio di Portofino. Non a caso, lo chiamiamo il Golfo Paradiso

Un mare così bello va vissuto in ogni modo: nuotando, facendo snorkelling, ma anche in canoa, in kayak, sperimentando il SUP o il windsurf, per immergersi completamente nel blu e nell’aria che sa di sale. È facile trovare tutti i servizi necessari nei borghi che si susseguono lungo la costa.

E anche i borghi fanno vivere la perfetta esperienza della Liguria: Bogliasco e Sori ad esempio, con le loro case dalle facciate colorate tutte allineate lungo il mare, le chiese ricche di tesori inaspettati, i vicoli stretti in salita, angoli meravigliosi dove una panchina al sole su una scogliera o sotto l’ombra di un pino regala momenti in cui rilassarsi e ricaricare le energie. Si trova anche qualche sorpresa: a Sori esiste ancora la casa natale del nonno di Pablo Picasso, e del resto Picasso è un cognome tipicamente ligure.

Per godersi Pieve Ligure Alta, invece, bisogna lasciare la magnifica scogliera sul mare e salire un poco, oltre l’Aurelia, fra le fasce, i terrazzamenti chiusi da muri a secco grazie ai quali è stato possibile “inventarsi una pianura” da coltivare, dove pianura  non ce n’è: troveremo un borgo sospeso sul golfo, e un panorama indimenticabile.

Ma se si parla di ricaricare le energie, allora la protagonista è Recco, capitale della focaccia col formaggio, prodotto IG: una vertigine di formaggio fuso stretta fra due sottili strati di pasta croccante. Mangiarla caldissima è un obbligo, macchiarsi la camicia col formaggio è quasi inevitabile. E se proprio il formaggio non vi va, potrete consolarvi con le trofie al pesto…

Tutti i borghi e le cittadine del Golfo Paradiso si raggiungono facilmente da Genova in treno o in auto in meno di un’ora.

Per l’accesso alle spiagge è necessario informarsi sulle modalità di fruizione.

Info utili