• Madama Butterfly al Teatro Carlo Felice

  • 59° Salone Nautico

  • Giorgio De Chirico, Il volto della Metafisica

  • 21° SUQ Festival: il teatro del dialogo a Genova

  • MI Games – Live the City, live the Sport 2019

  • Genova Porto Antico Estate Spettacolo 2019

  • Festival della Scienza 2019

  • Genoa International Music Youth Festival

  • Dragons. Il fantastico mondo dei Sauri

  • Chiese in Musica - Edizione 2019

  • Goa Boa Festival 2019

  • ALBRECHT DÜRER (1471-1528). Capolavori a bulino

  • Festival Internazionale di Nervi

  • BAMBOLE. Storie di una passione senza tempo

  • Labirinto Luzzati

  • Rolli Days - Ottobre 2019

  • Danza nel Borgo di Prè; Prima edizione

  • Dal Bozzetto al Palcoscenico: ricordando Emanuele Luzzati

  • Estate alla Lanterna 2019

MOSTRE

WITJAI il gene verde della razza umana

Dal 14.04.2018 (Tutto il giorno) al 21.09.2018 (Tutto il giorno)
Castello D'Albertis
Condividi questa pagina
Condividi

L'esposizione è parte del  progetto Witjai, “io esisto”  nato dai viaggi di Gianluca Balocco  nella foresta amazzonica, tra il 2014 e il 2016 .

La mostra "WITJAI il gene verde della razza umana" espone circa 40 fotografie frutto della collaborazione con clan e famiglie indigene e le affianca ad oggetti Shuar arrivati a Genova nel 1892, in occasione del quarto centenario colombiano, che oggi sono parte delle collezioni etnografiche del museo.

La maggior parte delle fotografie è costituita da ritratti in cui i soggetti si mostrano "armati delle proprie piante", impugnate come elementi di lotta in difesa della loro cultura, identità, esistenza e della foresta in cui vivono. Balocco non ha usato un set fotografico e non ha fatto ulteriori modifiche tecniche, in modo che gli Shuar fossero liberi di esprimersi e il risultato fosse autentico e spontaneo.

E' un ritratto collettivo di un popolo che considera piante, alberi e radici esseri sacri e intelligenti, messi a disposizione dell’uomo dal pianeta affinché possa purificarsi, curarsi, nutrirsi e vivere.

Gianluca Balocco:
Artista - fotografo, usa la fotografia come strumento scientifico in progetti definiti al limite tra la biologia evoluzionista e l’antropologia contemporanea ispirata al pensiero sull’anacronismo storico di George Didi-Hubermann. Da alcuni anni privilegia i temi di un’ecologia che parte dalla consapevolezza delle relazioni sistemiche necessarie alla vita e all’evoluzione dell’uomo, il tutto volto a sottendere anche una riflessione su sostenibilità, inquinamento ambientale, problemi energetici, futuro del Pianeta. Nella costruzione dei suoi set fotografici, spesso di impostazione concettuale, l’ambiente umano e sociale viene rivisitato attraverso una visione sistemica che lo connette al mondo intelligente vegetale per rivelarsi nella propria accezione anacronistica. In questo modo, la fotografia è lo straordinario medium che può raccontare e rivelare il valore della biodiversità e della vita come un microscopio per un biologo.  

www.gianlucabalocco.com

EVENTI COLLATERALI ALLA MOSTRA

- Giovedì 6 settembre, ore 18 avverrà un incontro con l’artista Gianluca Balocco e lo scrittore della testata ‘Il Fatto Quotidiano’ Fabio Balocco, per discutere i punti chiave del libro ‘Verde Clandestino’.

Difendere il patrimonio verde è un dovere anche a casa nostra! Fabio Balocco scrittore e blogger per il "Fatto Quotidiano" dialoga con Gianluca Balocco sui temi chiave del suo libro "Verde Clandestino" per riflettere sull’importanza della flora urbana dalle ‘erbacce’ ai boschi della città. Lo scopo dell’opera è quello di spronare il lettore a trasformarsi da passante ad osservatore, con una riflessione profonda sulla relazione fra natura e l’uomo.

- Venerdì 21 settembre, per tutta la giornata, ci sarà una straordinaria opportunità di farsi ritrarre sul set fotografico ‘Io Shuar’ con oggetti Shuar della collezione museale e ricevere la propria immagine formato 30x40 per concessione dell’artista (offerta libera a partire da € 50).  
A causa di posti limitati è necessario prenotarsi allo 010 2723820.

Alle ore 17, ingresso libero
Intermezzo musicale del Gruppo "Ligurian Sea"
Ruggero Licata Caruso-chitarra, Paolo Falabrino-percussioni, Alberto Falabrino-basso

A seguire tavola rotonda sui temi che riguardano i diritti delle popolazioni indigene e della natura in Ecuador con Gianluca Balocco e i rappresentanti delle associazioni partner: Lameladivetro, Mayela Barragan - ENTEL, Alessandro Casareto - MCL: Paolo Falabrino -JOYFLOR SRL/ARUNTAM Sensory Chocolate: Pia Rivera

Ai partecipanti sarà riservata una dolce sorpresa gentilmente offerta da JOYFLOR SRL - PIA RIVERA - ARUNTAM Sensory Chocolate che rimarrà in vendita presso il Bon Ton Bistrot


INFO:
Tel.:  010 2723820

ORARI:
Martedì - mercoledì e venerdi:  10-18
giovedì: 13-22
sabato e domenica:  10-19  (ultimo ingresso ore 18)
Chiuso: lunedì


TI POTREBBERO INTERESSARE...
MOSTRE
Dal 15.06.2019 (Tutto il giorno) al 14.07.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 08.06.2019 (Tutto il giorno) al 22.06.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 07.06.2019 (Tutto il giorno) al 30.06.2019 (Tutto il giorno)
GRANDI EVENTI
Dal 01.06.2019 (Tutto il giorno) al 03.11.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 31.05.2019 (Tutto il giorno) al 13.07.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 18.05.2019 (Tutto il giorno) al 30.06.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 16.05.2019 (Tutto il giorno) al 29.06.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 10.05.2019 (Tutto il giorno) al 06.07.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 10.05.2019 (Tutto il giorno) al 01.09.2019 (Tutto il giorno)
MOSTRE
Dal 19.04.2019 (Tutto il giorno) al 08.09.2019 (Tutto il giorno)

Info utili

CALENDARIO DEGLI EVENTI
EVENTI DELLA SETTIMANA

Stay informed on our latest news!

Condividi contenuti