Castello d'Albertis - Museo delle Culture del Mondo

Straordinario punto panoramico sulla città, il Castello è stato costruito a fine ‘800 su fortificazioni cinquecentesche dal Cap. Enrico Alberto D’Albertis (1846-1932) ed è stato da lui donato insieme al materiale archeologico, etnografico e marinaresco raccolto in tutto il mondo nei suoi viaggi per mare e per terra.

Dopo accurati lavori di restauro, la dimora neogotica con i suoi rimandi esotici e le sue fascinazioni coloniali si è arricchita di un nuovo percorso nel bastione cinquecentesco dove volgere uno sguardo rinnovato sulle culture del mondo e sulla città stessa, attraverso ulteriori donazioni e acquisizioni da Africa, America e Oceania.

Immagini, narrazioni e suoni culminano nella sezione dedicata alle musiche dei popoli, curata dall’Associazione Culturale Echo Art. La nuova sezione permanente curata da Celso (Istituto Studi Orientali) esplora la filosofia, la storia e le tecniche delle medicine tradizionali con particolare riferimento a Cina, India, Tibet, Mondo arabo – islamico e medicine etniche.

Per informazioni su tariffe ed orari, si rimanda al sito della struttura.

Orario invernale (da ottobre a marzo)<br /> da martedì a venerdì 10-17<br /> Sabato e domenica 10-18 (ultimo ingresso ore 17)<br /> Chiuso: lunedì<br /> <br /> Orario estivo (da aprile a settembre)<br /> da martedì a venerdì: 11-18<br /> sabato e domenica: 10-19 (ultimo ingresso ore 18)<br /> Chiuso: lunedì<br />

Info utili

In treno: Stazione di Genova Piazza principe, poi con Ascensore per via Montegalletto In autobus: fermata Firenze 1 / Dogali

Opening days and hours:
Orario invernale (da ottobre a marzo)
da martedì a venerdì 10-17
Sabato e domenica 10-18 (ultimo ingresso ore 17)
Chiuso: lunedì

Orario estivo (da aprile a settembre)
da martedì a venerdì: 11-18
sabato e domenica: 10-19 (ultimo ingresso ore 18)
Chiuso: lunedì
The facility is accessible to the disabledNon sono ammessi animaliIngresso gratuito con City Card MuseiGenova per i bambini