Rolli Days

9-11 Ottobre 2020

I Palazzi dei Rolli riaprono le loro porte al pubblico, accogliendo i visitatori in una inedita e ricchissima modalità “Live & Digital”. Insieme alla possibilità di prenotare le esclusive visite all’interno dei palazzi guidate dai Divulgatori Scientifici, infatti, l’evento è arricchito da occasioni espositive uniche, concerti di musica antica e contemporanea e contenuti inediti accessibili attraverso le piattaforme digitali, che permettono ai visitatori di spingere gli occhi laddove dal vivo non sarebbe possibile entrare.

SHARE

Rolli Days Live

Ritornare all’interno dei Palazzi dei Rolli è un passo importante. Capire la dimensione internazionale di Genova tra Cinque e Seicento, tra politica, economia, arte e cultura è una vera e propria esperienza immersiva all’interno di una realtà che fa parte del passato, ma si proietta – allo stesso tempo – nel presente e sul futuro.

Gli straordinari palazzi che affacciano sul grande asse che parte da piazza della Meridiana, attraversa via Garibaldi – la “Strada Nuova delle Palazzi” – e raggiunge l’anfiteatro di piazza Fontane Marose sono il percorso ideale per incontrare le eccellenze del Rinascimento e del Barocco italiano e genovese, a livello pittorico e architettonico.

Allo stesso tempo evocano le scelte e gli azzardi degli Spinola, dei Doria, dei Grimaldi, dei Pallavicini e dei Negrone che seppero dominare con una incredibile sagacia e una rara visione “globale” ante litteram i mercati e la finanza mondiale per più di cent’anni.

Venerdì 9, Sabato 10 e Domenica 11

Venerdì dalle ore 15 alle ore 21 e sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 21 saranno visitabili, previa prenotazione online, i Palazzi dei Rolli e gli altri siti dell’elenco a destra.
In fase di prenotazione, consultare gli orari di apertura di ogni singolo Palazzo.

Come prenotare

Le prenotazioni online saranno aperte da lunedì 5 ottobre, ore 12.00 e attive durante tutte le giornate dei Rolli direttamente sul sito: rollidays.happyticket.it, fino alla conclusione della manifestazione. Sarà possibile prenotare il proprio ingresso da smartphone o pc fino a mezz’ora prima dell’orario desiderato. L’ingresso e le visite sono gratuite, salvo dove diversamente specificato.

A seguito della prenotazione online, verrà inviata un’email di conferma contenente un QR Code da esibire su smartphone o in copia stampata direttamente all’ingresso dell’evento, per il controllo accessi (documento non fiscale).

Per ogni prenotazione sarà possibile riservare al massimo 4 posti.

Palazzi con altre modalità di prenotazione

Palazzo della Meridiana sarà prenotabile sul sito del Palazzo
Ingresso a pagamento

Palazzo Nicolosio Lomellino sarà prenotabile ai numeri:
010 – 09 838 60 (orario ufficio), +39 393 82 46 228, o via mail a: lomellino@studiobc.it.
Ingresso € 7.00

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso gratuito

Il Museo di Palazzo Reale sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso gratuito

La mostra Mogano, Ebano & Oro! a Palazzo Reale, sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso ridotto 1€

La Biblioteca Universitaria sarà prenotabile al numero 010-2546400 o via mail a: bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it

Visite guidate a cura dell’Associazione Guide Turistiche
Palazzo De Franchi: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 14 alle 19, percorso per famiglie.
Palazzo Lauro e Palazzo Franzone: sabato e domenica dalle 10 alle 16.
Le prenotazioni online saranno attive dalle ore 12.00 del 5 ottobre e attive durante tutte le giornate dei Rolli. Prenota qui.

Venerdì 9 ottobre: eventi di apertura dei Rolli Days

Ore 19 e ore 20,30  – Festival Internazionale di Musica da Camera Le vie del Barocco
Un violino per Bach
Federico Guglielmo, violino
Palazzo Tursi – Salone di Rappresentanza
Ingresso contingentato

Ore 21Big Band Filarmonica Sestrese
I più famosi brani swing e jazz

Piazza Fontane Marose

Ore 21 Palazzi In Luce
Grazie alla collaborazione con gli Amici dei Musei Liguri ritornano anche in questa edizione i “Palazzi in luce”. Venerdì 9 ottobre dalle ore 21 fino alle ore 23.30 si apriranno le finestre dei Palazzi di Strada Nuova, di piazza Fontane Marose e di piazza della Meridiana, offrendo una visione unica delle straordinarie decorazioni ad affresco, che risalteranno illuminate in tutto il loro splendore nel buio della notte.

La ricostruzione virtuale di Palazzo Rosso da casa a museo
Con il contributo di Fastweb sarà possibile visitare virtualmente gli spazi di Palazzo Rosso attraverso un filmato innovativo ed emozionale, proiettato nell’atrio dell’edificio. Una visita esperienziale attraverso un video immersivo che racconta in sintesi le tappe del lungo processo di trasformazione del palazzo storico, da abitazione privata della famiglia Brignole – Sale a museo cittadino.

Mostra Incontro con Colombo
Palazzo Lomellino, dal 9 al 18 ottobre
I Rolli Days anticipano di un giorno la ricorrenza dell’arrivo di Cristoforo Colombo, sul suolo americano. Per l’occasione verrà esposto a Palazzo Nicolosio Lomellino Centurione Podestà, in via Garibaldi, il ritratto su tavola di Cristoforo Colombo attribuito a Ridolfo del Ghirlandaio, probabilmente l’immagine più nota del navigatore, normalmente conservato al Galata Museo del Mare. Il dipinto sarà esposto al di sotto degli affreschi a tema colombiano eseguiti dal pittore Bernardo Strozzi.
Tutti i dettagli e le informazioni sulla mostra su: www.visitgenoa.it/evento/incontro-con-colombo

Visita prenotabile ai numeri: 010 – 09 838 60 (orario ufficio), +39 393 82 46 228, o via mail a: lomellino@studiobc.it.
Ingresso € 7.00 

La galleria degli specchi al lume di candela
Venerdì 9 e sabato 10 ottobre dalle ore 19.30 alle 22.30, in occasione dei Rolli Days, la Galleria degli specchi di Palazzo Spinola sarà eccezionalmente illuminata dalla luce delle candele permettendo una suggestiva ed emozionante visione del capolavoro di Lorenzo de Ferrari.
La visita è prenotabile online sul sito del Palazzo

 

Sabato 10 ottobre

ore 18 Piazza Fontane Marose (annullato in caso di pioggia)
Ottoni e Percussioni del Teatro Carlo Felice
musiche di autori vari

 

Domenica 11 ottobre

ore 11 Piazza I Foyer Teatro Carlo Felice
Quartetto Paganini-Sivori del Teatro Carlo Felice

Eliano Calamaro, violino
Debora Tedeschi, viola
Alberto Pisani, violoncello
Silvia Groppo, chitarra
musiche di N. Paganini e C. Sivori

 

Rolli Days – Eventi collaterali

Giovedì 8 ottobre dalle ore 18,30: DJ set con Joe T Vannelli, solo in streaming da Palazzo Bianco. Segui la diretta sulla nostra pagina Facebook Genova More Than This 

Venerdì 9 ottobre dalle ore 21,30: DJ set con Alessio Lerma (Rst Events), solo in streaming dal giardino inferiore di Palazzo Bianco. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

Sabato 10 ottobre dalle ore 21,30: DJ set con Adiel (Rst Events), solo in streaming dal giardino inferiore di Palazzo Bianco. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

Domenica 11 ottobre ore 21,30: DJ set con Healing Force Project (Electropark), solo in streaming dal Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

In ottemperanza alle disposizioni vigenti in materia di prevenzione anti Covid-19, gli tutti gli eventi DJ set saranno trasmessi solo in modalità streaming. Segui la diretta sui canali indicati.

Scopri tutti gli eventi organizzati in occasione dei Rolli Days qui.

 

Rolli Experience

Ritorna la Rolli Experience, la straordinaria ed esclusiva proposta turistica dedicata a chi vuol vivere l’emozione di trascorrere un soggiorno nella Superba come un antico ospite della Repubblica.

Grazie alla Rolli Experience, Genova e i suoi prestigiosi Palazzi dei Rolli Patrimonio Unesco si apriranno per far vivere ai partecipanti un’esperienza unica. Un percorso immersivo, fra stucchi, affreschi, dedicato a un numero limitato di visitatori, i quali godranno di una visuale inedita ed attualizzata degli antichi splendori di Genova.

L’ Experience prevede l’accesso a dimore storiche, il racconto delle vicende storiche e delle peculiarità artistiche dei palazzi. Non mancheranno degustazioni e sapori che richiamano i secoli passati, l’aperitivo in antichi Palazzi storici e il pernottamento in suggestive residenze d’epoca.

Per info e prenotazioni: www.visitgenoa.it/rolli-experience-2020

I Rolli Days saranno organizzati in sicurezza seguendo le disposizioni vigenti in materia di prevenzione anti Covid-19. L’accesso ai Palazzi avverrà su prenotazione. Sarà necessario osservare le regole di comportamento e le disposizioni che saranno dettate per ogni accesso.
Si invita a prendere visione dei protocolli Covid -19 di seguito scaricabili:

Protocollo Covid Rolli Days

Protocollo Covid Palazzo Lomellino

Protocollo Covid Palazzo Angelo Giovanni Spinola

Protocollo Covid Banca Carige

Protocollo covid Palazzo Spinola Doria

Protocollo covid Palazzo Bianco

Scarica l’App

Palazzi dei Rolli Genova è disponibile su Apple Store e Google Play Store.

Palazzi dei Rolli visitabili

  • Palazzo Cesare Durazzo
  • Palazzo Ambrogio di Negro
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Spinola Doria (Garibaldi 6)
  • Palazzo Doria Spinola (Prefettura)
  • Palazzo Balbi Senarega
  • Palazzo Gio. Francesco Balbi
  • Palazzo Agostino Pallavicino
  • Palazzo Angelo Giovanni Spinola
  • Palazzo della Meridiana
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Nicolosio Lomellino
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Bianco
  • Palazzo Tursi
  • Palazzo Tobia Pallavicino (Camera di commercio)
  • Palazzo Reale
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Spinola di Pellicceria
  • Palazzo Interiano Pallavicino
  • Palazzo Gio Vincenzo Imperiale

Altri palazzi e siti visitabili

  • Banca Carige
  • Albergo dei Poveri
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Villa del Principe
  • Teatro Carlo Felice
  • Archivio di Stato
  • Biblioteca Universitaria di Genova

Rolli Days Live

Ritornare all’interno dei Palazzi dei Rolli è un passo importante. Capire la dimensione internazionale di Genova tra Cinque e Seicento, tra politica, economia, arte e cultura è una vera e propria esperienza immersiva all’interno di una realtà che fa parte del passato, ma si proietta – allo stesso tempo – nel presente e sul futuro.

Gli straordinari palazzi che affacciano sul grande asse che parte da piazza della Meridiana, attraversa via Garibaldi – la “Strada Nuova delle Palazzi” – e raggiunge l’anfiteatro di piazza Fontane Marose sono il percorso ideale per incontrare le eccellenze del Rinascimento e del Barocco italiano e genovese, a livello pittorico e architettonico.

Allo stesso tempo evocano le scelte e gli azzardi degli Spinola, dei Doria, dei Grimaldi, dei Pallavicini e dei Negrone che seppero dominare con una incredibile sagacia e una rara visione “globale” ante litteram i mercati e la finanza mondiale per più di cent’anni.

Palazzi dei Rolli visitabili

  • Palazzo Cesare Durazzo
  • Palazzo Ambrogio di Negro
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Spinola Doria (Garibaldi 6)
  • Palazzo Doria Spinola (Prefettura)
  • Palazzo Balbi Senarega
  • Palazzo Gio. Francesco Balbi
  • Palazzo Agostino Pallavicino
  • Palazzo Angelo Giovanni Spinola
  • Palazzo della Meridiana
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Nicolosio Lomellino
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Bianco
  • Palazzo Tursi
  • Palazzo Tobia Pallavicino (Camera di commercio)
  • Palazzo Reale
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Palazzo Spinola di Pellicceria
  • Palazzo Interiano Pallavicino
  • Palazzo Gio Vincenzo Imperiale

Altri palazzi e siti visitabili

  • Banca Carige
  • Albergo dei Poveri
    Palazzo consigliato da Radio Monte Carlo
  • Villa del Principe
  • Teatro Carlo Felice
  • Archivio di Stato
  • Biblioteca Universitaria di Genova

Venerdì 9, Sabato 10 e Domenica 11

Venerdì dalle ore 15 alle ore 21 e sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 21 saranno visitabili, previa prenotazione online, i Palazzi dei Rolli e gli altri siti dell’elenco a destra.
In fase di prenotazione, consultare gli orari di apertura di ogni singolo Palazzo.

Come prenotare

Le prenotazioni online saranno aperte da lunedì 5 ottobre, ore 12.00 e attive durante tutte le giornate dei Rolli direttamente sul sito: rollidays.happyticket.it, fino alla conclusione della manifestazione. Sarà possibile prenotare il proprio ingresso da smartphone o pc fino a mezz’ora prima dell’orario desiderato. L’ingresso e le visite sono gratuite, salvo dove diversamente specificato.

A seguito della prenotazione online, verrà inviata un’email di conferma contenente un QR Code da esibire su smartphone o in copia stampata direttamente all’ingresso dell’evento, per il controllo accessi (documento non fiscale).

Per ogni prenotazione sarà possibile riservare al massimo 4 posti.

Palazzi con altre modalità di prenotazione

Palazzo della Meridiana sarà prenotabile sul sito del Palazzo
Ingresso a pagamento

Palazzo Nicolosio Lomellino sarà prenotabile ai numeri:
010 – 09 838 60 (orario ufficio), +39 393 82 46 228, o via mail a: lomellino@studiobc.it.
Ingresso € 7.00

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso gratuito

Il Museo di Palazzo Reale sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso gratuito

La mostra Mogano, Ebano & Oro! a Palazzo Reale, sarà prenotabile online sul sito del Palazzo
Venerdì 9 ottobre: ingresso a pagamento
Sabato 10 e domenica 11 ottobre: ingresso ridotto 1€

La Biblioteca Universitaria sarà prenotabile al numero 010-2546400 o via mail a: bu-ge.eventiculturali@beniculturali.it

Visite guidate a cura dell’Associazione Guide Turistiche
Palazzo De Franchi: sabato dalle 15 alle 19 e domenica dalle 14 alle 19, percorso per famiglie.
Palazzo Lauro e Palazzo Franzone: sabato e domenica dalle 10 alle 16.
Le prenotazioni online saranno attive dalle ore 12.00 del 5 ottobre e attive durante tutte le giornate dei Rolli. Prenota qui.

Venerdì 9 ottobre: eventi di apertura dei Rolli Days

Ore 19 e ore 20,30  – Festival Internazionale di Musica da Camera Le vie del Barocco
Un violino per Bach
Federico Guglielmo, violino
Palazzo Tursi – Salone di Rappresentanza
Ingresso contingentato

Ore 21Big Band Filarmonica Sestrese
I più famosi brani swing e jazz

Piazza Fontane Marose

Ore 21 Palazzi In Luce
Grazie alla collaborazione con gli Amici dei Musei Liguri ritornano anche in questa edizione i “Palazzi in luce”. Venerdì 9 ottobre dalle ore 21 fino alle ore 23.30 si apriranno le finestre dei Palazzi di Strada Nuova, di piazza Fontane Marose e di piazza della Meridiana, offrendo una visione unica delle straordinarie decorazioni ad affresco, che risalteranno illuminate in tutto il loro splendore nel buio della notte.

La ricostruzione virtuale di Palazzo Rosso da casa a museo
Con il contributo di Fastweb sarà possibile visitare virtualmente gli spazi di Palazzo Rosso attraverso un filmato innovativo ed emozionale, proiettato nell’atrio dell’edificio. Una visita esperienziale attraverso un video immersivo che racconta in sintesi le tappe del lungo processo di trasformazione del palazzo storico, da abitazione privata della famiglia Brignole – Sale a museo cittadino.

Mostra Incontro con Colombo
Palazzo Lomellino, dal 9 al 18 ottobre
I Rolli Days anticipano di un giorno la ricorrenza dell’arrivo di Cristoforo Colombo, sul suolo americano. Per l’occasione verrà esposto a Palazzo Nicolosio Lomellino Centurione Podestà, in via Garibaldi, il ritratto su tavola di Cristoforo Colombo attribuito a Ridolfo del Ghirlandaio, probabilmente l’immagine più nota del navigatore, normalmente conservato al Galata Museo del Mare. Il dipinto sarà esposto al di sotto degli affreschi a tema colombiano eseguiti dal pittore Bernardo Strozzi.
Tutti i dettagli e le informazioni sulla mostra su: www.visitgenoa.it/evento/incontro-con-colombo

Visita prenotabile ai numeri: 010 – 09 838 60 (orario ufficio), +39 393 82 46 228, o via mail a: lomellino@studiobc.it.
Ingresso € 7.00

La galleria degli specchi al lume di candela
Venerdì 9 e sabato 10 ottobre dalle ore 19.30 alle 22.30, in occasione dei Rolli Days, la Galleria degli specchi di Palazzo Spinola sarà eccezionalmente illuminata dalla luce delle candele permettendo una suggestiva ed emozionante visione del capolavoro di Lorenzo de Ferrari.

La visita è prenotabile online sul sito del Palazzo. 

 

Sabato 10 ottobre

ore 18 Piazza Fontane Marose (annullato in caso di pioggia)
Ottoni e Percussioni del Teatro Carlo Felice
musiche di autori vari

 

Domenica 11 ottobre

ore 11 Piazza I Foyer Teatro Carlo Felice
Quartetto Paganini-Sivori del Teatro Carlo Felice

Eliano Calamaro, violino
Debora Tedeschi, viola
Alberto Pisani, violoncello
Silvia Groppo, chitarra
musiche di N. Paganini e C. Sivori

 

Rolli Days – Eventi collaterali

Giovedì 8 ottobre dalle ore 18,30: DJ set con Joe T Vannelli, solo in streaming da Palazzo Bianco. Segui la diretta sulla nostra pagina Facebook Genova More Than This 

Venerdì 9 ottobre dalle ore 21,30: DJ set con Alessio Lerma (Rst Events), solo in streaming dal giardino inferiore di Palazzo Bianco. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

Sabato 10 ottobre dalle ore 21,30: DJ set con Adiel (Rst Events), solo in streaming dal giardino inferiore di Palazzo Bianco. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

Domenica 11 ottobre ore 21,30: DJ set con Healing Force Project (Electropark), solo in streaming dal Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi. Segui la diretta sul canale Youtube Genova More Than This

In ottemperanza alle disposizioni vigenti in materia di prevenzione anti Covid-19, gli tutti gli eventi DJ set saranno trasmessi solo in modalità streaming. Segui la diretta sui canali indicati.

Scopri tutti gli eventi organizzati in occasione dei Rolli Days qui.

 

Rolli Experience

Ritorna la Rolli Experience, la straordinaria ed esclusiva proposta turistica dedicata a chi vuol vivere l’emozione di trascorrere un soggiorno nella Superba come un antico ospite della Repubblica.

Grazie alla Rolli Experience, Genova e i suoi prestigiosi Palazzi dei Rolli Patrimonio Unesco si apriranno per far vivere ai partecipanti un’esperienza unica. Un percorso immersivo, fra stucchi, affreschi, dedicato a un numero limitato di visitatori, i quali godranno di una visuale inedita ed attualizzata degli antichi splendori di Genova.

L’ Experience prevede l’accesso a dimore storiche, il racconto delle vicende storiche e delle peculiarità artistiche dei palazzi. Non mancheranno degustazioni e sapori che richiamano i secoli passati, l’aperitivo in antichi Palazzi storici e il pernottamento in suggestive residenze d’epoca.

Per info e prenotazioni: www.visitgenoa.it/rolli-experience-2020

I Rolli Days saranno organizzati in sicurezza seguendo le disposizioni vigenti in materia di prevenzione anti Covid-19. L’accesso ai Palazzi avverrà su prenotazione. Sarà necessario osservare le regole di comportamento e le disposizioni che saranno dettate per ogni accesso.
Si invita a prendere visione dei protocolli Covid -19 di seguito scaricabili:

Protocollo Covid Rolli Days

Protocollo Covid Palazzo Lomellino

Protocollo Covid Palazzo Angelo Giovanni Spinola

Protocollo Covid Banca Carige

Protocollo covid Palazzo Spinola Doria

Protocollo covid Palazzo Bianco

Scarica l’App

Palazzi dei Rolli Genova è disponibile su Apple Store e Google Play Store.

Rolli Days Digital

Un emozionante viaggio digitale alla scoperta di Palazzi e siti inediti, al momento non aperti al pubblico.

Guarda i video e scopri la meraviglia del Patrimonio Unesco di Genova!

Due volte all’anno, Genova celebra i suoi Palazzi dei Rolli – Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2006 – con i Rolli Days, giornate in cui molte residenze aristocratiche genovesi aprono le porte al pubblico. Scoprite con noi architetture affascinanti, splendidi affreschi, dipinti importanti, vivete l’emozione di un viaggio nel tempo e nella bellezza. Continuate a seguirci per gli aggiornamenti sul programma dell’evento e per prenotare le vostre visite.

Il Colombo Giovinetto di Monteverde

Nella loggia del Castello del Capitano De Albertis – oggi Museo delle Culture del Mondo – è collocata una delle sculture più interessanti e di successo dello scultore ottocentesco Giulio Monteverde: il Colombo Giovinetto. Monteverde – da genovese d’adozione – seppe interpretare con una raffinatezza e un intuito straordinario la forza del pensiero del navigatore, mescolando con efficacia di grande successo, l’afflato romantico ormai al tramonto e il nuovo naturalismo “borghese” che si apprestava a dominare la cultura figurativa europea.

La quadreria di Palazzo Spinola Doria

Nel cuore di Strada Nuova, all’interno del palazzo che fu di Giovan Battista Spinola, si trova ancora oggi una quadreria di qualità altissima. Sotto gli affreschi di Luca Cambiaso con le moraleggianti scene di superbia punita tratte dalla mitologia classica, contornati – secoli dopo – da eleganti stucchi dorati, occhieggiano le tele percorse dai pennelli di Strozzi, Valerio Castello, Andrea Sacchi, Paolo Veronese, in un brillante gioco che testimonia l’avveduta capacità collezionistica dell’aristocrazia genovese.

 

Il Ninfeo di Palazzo Lomellino

Unire il palazzo ad un giardino sospeso. Un sogno, reso possibile dall’estro progettuale di una grande artista – Domenico Parodi – che pensò, all’inizio del Settecento, a costruire uno dei ninfei più spettacolari di una città di ville come era la Genova del tempo. Tra il marmo e lo stucco, la pietra e i materiali naturali che compongono la “natura artficiosa” del grande salto d’acqua, Domenico progetta e realizza – rendendolo vivo e tangibile – un potente e famosissimo mito: la tragica vicenda di Fetonte.

 

La Madonna Carrega

In un palazzo che rappresenta le più alte vette dell’arte del secondo Cinquecento come quello di Tobia Pallavicino, spunta – seminascosta – una delle più preziose perle artistiche del diciottesimo secolo: la cappella progettata da Lorenzo De Ferrari. Ad impreziosire questo spazio dalla prodigiosa grazia rocaille arrivò anche – in un secondo momento – una splendida scultura del tardo Seicento, opera del marsigliese Pierre Puget, uno dei maestri più significativi per la scultura barocca genovese. Anche se oggi al palazzo si trova solo una copia dell’opera, il contrasto tra il tripudio d’ori della cappella e il bagliore bianco del marmo è perfettamente leggibile dal visitatore che si trovi a contemplare questa testimonianza di unico rapporto tra le diverse arti.

Let history charm you

Un viaggio fantastico per scoprire i segreti e il fascino dei Palazzi dei Rolli di Genova. Jacopo Bellussi, genovese e primo ballerino del The Hamburg Ballet danza nei Palazzi Patrimonio Unesco.

Abbazia di San Nicolò del Boschetto

Via del Boschetto 29

Arrampicata sui contrafforti della Val Polcevera, l’Abbazia domina dal XIV secolo l’antica via di comunicazione verso la Lombardia. Luogo fondato dai Grimaldi, arricchito dai Doria, desiderato dagli Spinola come ultima dimora, ospitò uomini illustri come Re Luigi XII di Francia e racconta – ancora oggi – lo straordinario linguaggio scultoreo della Liguria del Quattrocento, accanto a “giganti” della pittura del Cinquecento come Giovanni e Luca Cambiaso.

Palazzo Ottavio Imperiale (Sauli De Mari) - “del Melograno”

Piazza Campetto 2

Questo palazzo è così grandioso che la sua costruzione fu uno degli “eventi dell’anno” del 1587, come racconta nel suo diario l’aristocratico e letterato genovese Giulio Pallavicino. Passato dagli Imperiale alla famiglia Sauli, vide dipingere nelle sue stanze persino Orazio Gentileschi, amico e sodale del Caravaggio a Roma. Una occasione unica per farsi affascinare da un tripudio di sculture e affreschi seicenteschi, che mitigano – ma soltanto in parte – la perdita di una delle quadrerie più meravigliose tra quelle conservate in città sino al Settecento.

La galleria di Palazzo Negrone (Agostino Ayrolo)

Piazza Fontane Marose 3-4


Edificato dalla famiglia Negrone, il grande palazzo riceve – tra il secondo decennio e la prima metà del Seicento – uno straordinario aggiornamento decorativo. Il fulcro di questa operazione è la grande Galleria, affrescata da Giovanni Battista Carlone e dalla sua importante bottega. Nella cornice di finte sculture, colonne, balaustre, agli occhi del visitatore appaiono Enea, Giove, Marte e gli altri protagonisti delle vicende dell’eroe troiano. Un luogo unico e potente, tra i più belli, suggestivi e meglio conservati di tutta Genova barocca.

Cristoforo Colombo. L’uomo, il viaggio, il mito.

Attraverso i luoghi genovesi che ne tramandano la memoria, intraprenderemo un vero e proprio viaggio sulle tracce di Cristoforo Colombo, provando a capire le modalità della sua formazione, le sue motivazioni e a comprendere e contestualizzare gli esiti del suo straordinario viaggio. Il tutto accompagnati dalle fonti storiche, dai documenti e dalle testimonianze artistiche.

Cristoforo Colombo. L'uomo.

Quali sono le origini di Cristoforo e quale il suo ambiente formativo? Le relazioni con Genova saranno sempre un punto nodale per la vita del navigatore e questo si evidenzia – con forza – sino dagli anni giovanili, in una accanita sperimentazione dell’arte marinara. E poi la relazione con le famiglie della Superba: un legame che sarà fondamentale per il futuro Ammiraglio, ma che andrà ben oltre la vita terrena di Cristoforo.

Cristoforo Colombo. Il viaggio.

Mettere a punto qualcosa che per tutti è una follia rappresenta qualcosa di impensabile. Convincere i potenti della terra a “sponsorizzare” questa follia, forse è ancora peggio. Ma alla base di questo progetto sta soltanto l’azzardo, un folle sogno o – al contrario – c’è uno studio attento e una preparazione che deriva da una solida esperienza?

Cristoforo Colombo. Il mito.

L’incontro con un Mondo del tutto nuovo è qualcosa di totalmente inaspettato. Per Cristoforo, innanzitutto. Ma anche per chi si appresta a mettere le mani su questa “scoperta” e trarne profitti e vantaggi. Colombo mostra qui i suoi limiti: un navigatore difficilmente saprà gestire anche situazioni di conflitto, amministrazione della giustizia, governo degli uomini. Di Colombo rimane – in molti casi – un “mito”, noi proveremo – invece – a leggerne la storia.

Scopri le meraviglie di altri 12 palazzi dei Rolli

Le visite e i documentari realizzati in occasione della Rolli Days Digital Week (16-23 maggio 2020) tornano a disposizione di tutti i genovesi e i visitatori che desiderino accostarsi alla meraviglia dei Palazzi dei Rolli anche attraverso gli strumenti digitali, accompagnati – come sempre – dalla competenza dei Divulgatori Scientifici.

Palazzo Interiano Pallavicino

Piazza Fontane Marose 2
ItalianoEnglishLIS

 

Claudia Lopez Hernandez
DIVULGATORE

“Dove il tempo si è fermato: dai fratelli Calvi a Santo Varni”

Domina da secoli sulla Piazza Fontane Marose e rappresenta uno dei più importanti esempi di architettura e decorazione del secondo Cinquecento: il palazzo degli Interiano, già inserito nel primo dei Rolli (1576) attraversa tutta la storia di Genova. Dagli affreschi a tema biblico della “ditta” dei Calvi, alle sculture lignee di Anton Maria Maragliano, fino all’Ottocento, con le meravigliose sculture marmoree che lo popolano.

Palazzo Pantaleo Spinola

Via Garibaldi 2
ItalianoEnglish

 

Marta Magi
DIVULGATORE

“Lo stupore e la pace nella casa degli Spinola”


La vertigine degli affreschi di Domenico Piola trasporta lo sguardo e immerge lo spettatore nel racconto mitologico della chiusura del Tempio di Giano: l’avvento della Pace, raccontata anche dalle figure che s’affollano da illusorie balaustre a celebrarne la lieta notizia. Cosa poteva essere più efficace, per un Doge, che celebrarsi come uomo di concordia? Forse solo chiamare uno scultore straordinario come Pierre Puget a lavorare presso di sé.

Palazzo Angelo Giovanni Spinola

Via Garibaldi 5

ItalianoEnglishLIS

 

Pietro Toso
DIVULGATORE

“Gli Spinola tra gli antichi: da Alessandro Magno a Giulio Cesare”

Assisi tra trofei guerreschi come antichi romani, in uno degli atrii più monumentali della città, gli Spinola di ogni tempo guardano – attraverso i secoli – gli ospiti che entrano nella propria dimora. Una dimora senza pari, dove solo le immagini delle immortali imprese di Alessandro Magno, Giulio Cesare e Ottaviano Augusto potevano essere adeguate al prestigio dei vertiginosi saloni e dei ricercati salotti. Entrare per credere.

Palazzo Tobia Pallavicino

Sede della Camera di Commercio di Genova
Via Garibaldi 4

ItalianoEnglish

 

Alessia Nardi
DIVULGATORE

 

Irene Eustachi Carobbi
DIVULGATORE

“Il dorato trionfo di Enea nella casa di Tobia Pallavicino”

Il monopolio dell’allume aveva reso Tobia Pallavicino un uomo di ricchezza così incredibile da poter far realizzare, nella seconda metà del Cinquecento, uno dei palazzi più sfarzosi e affascinanti di Strada Nuova. Eppure, è l’emozione – tutta settecentesca – generata dagli sforzi congiunti del pittore Lorenzo de Ferrari e dell’intagliatore Diego Francesco Carlone, nel moltiplicare in decine di specchi gli eroici trascorsi d’Enea e dei Troiani in fuga dall’Anatolia, ad essere ancora oggi il cuore di questa dimora.

Palazzo Stefano Squarciafico

Piazza Invrea 5

ItalianoEnglishLIS

 

Giorgio Dellacasa
DIVULGATORE

“Ottavio Semino: bello come un Raffaello”

Un’opera di Raffaello. Questo pensava di avere di fronte Giulio Cesare Procaccini, grande pittore emiliano del Seicento “naturalizzato” lombardo, nel vedere la facciata del palazzo Squarciafico dipinta dal Semino. Ancora oggi, nascosta quasi alla vista, sofferente per il tempo passato, questa meravigliosa testimonianza della Genua Picta raccontata dalle fonti torna a raccontarci la storia di un tessuto urbano complesso, come è quello di Genova. E per la prima volta le porte si aprono sulle decorazioni interne, ancora tutte da scoprire.

Palazzo Ridolfo Maria e Gio Francesco I Brignole Sale (Rosso)

Via Garibaldi 18
ItalianoEnglish

 

Lucia Bergamo
DIVULGATORE

“Dalle bombe del Re Sole agli affreschi del Piola”

Unico palazzo tutelato dall’UNESCO che non fece mai parte delle liste dei Rolli, Palazzo Rosso racconta storie uniche e affascinanti, attraverso i suoi affreschi, le sue collezioni e le sue stesse mura. Mura che, come per incanto, crollano al suolo nella finzione pittorica dell’estroso figlio di Domenico Piola, Paolo Gerolamo. Cosa lo spinse ad affrescare in maniera così bizzarra la loggia del palazzo dei Brignole Sale? Bombe, vere. E reali rovine. Quelle della città massacrata dalla flotta del Re Sole, nel 1684.

Palazzo Gio Carlo Brignole (Durazzo)

Piazza della Meridiana 2

ItalianoEnglish

 

Chiara Carpentieri
DIVULGATORE

“Creare la fortuna: Prometeo, i Brignole e i Durazzo”

Non tutti nascono aristocratici. Non lo nacquero neppure i Brignole, ma lo divennero, nel tempo. Poter costruire questo palazzo straordinario, che chiudeva la “Strada Nuova delli palazzi”, rappresentò per Giovanni Battista Brignole la celebrazione dei successi suoi e della famiglia. Passati cent’anni, all’inizio del Settecento, sono ancora questi i temi che il mirabolante pennello di Lorenzo de Ferrari affresca in uno dei salotti più commoventi che potrete mai aver occasione di vedere: un intraprendente Prometeo che sfida tutto – Dei compresi – per cambiare il suo fato e quello del mondo.

Palazzo Nicolosio Lomellino

Via Garibaldi 7

ItalianoEnglish

 

Andrea Costi
DIVULGATORE

“L’arte del “gran teatro”: Domenico Parodi a Palazzo Lomellino”

Se con Bernardo Strozzi, agli inizi del Seicento, le scintille coi proprietari d’allora – i Centurione – portarono a celare gli affreschi riscoperti solo negli anni Duemila, ben diversa fu la fortuna degli interventi di Domenico Parodi, circa in secolo dopo. E così siamo ancora oggi accolti a palazzo dall’incredibile ninfeo che collega, con un “salto” d’oltre otto metri, il giardino all’atrio, mentre nei saloni la magia della pittura imita il marmo e la pietra con una sapienza che solo il figlio di uno scultore straordinario poteva sperare d’ottenere.

Palazzo Ambrogio Di Negro

via San Luca 2

ItalianoEnglish

 

Yuri Molino
DIVULGATORE

“La politica di Perseo: gli affreschi e la cultura di Ambrogio Di Negro”

Ambrogio di Negro rappresenta quella fusione eccezionale che avviene negli aristocratici genovesi del Cinque-Seicento: uomini di negozio, ma anche fini intellettuali e letterati. Non c’è, dunque, da stupirsi che il suo palazzo – così vicino al cuore della Genova commerciale, piazza Banchi – sia un raffinato concentrato di allegorie letterarie e mitologiche, sia morali, sia politiche. Immagini che raccontano i principi e le idee dell’uomo che le commissionò: entrare in casa sua è un’occasione da non perdere.

Palazzo Sinibaldo Fieschi (Negrone De Ferrari)

Via San Lorenzo 17

ItalianoEnglish

 

Giorgio Dellacasa
DIVULGATORE

“Guardando San Lorenzo: le meraviglie di Galeotti nella “reggia” dei Negrone”

Con la facciata che incombe, direttamente, sulla Cattedrale, il palazzo è certamente uno degli edifici più noti agli occhi dei genovesi o di chi conosce la città. Ma al di là di quell’architettura rinascimentale, forse progettata dal grande Vincenzo Scamozzi stesso, nei salotti del piano nobile si annidano le tinte sgargianti e le prospettive audaci di Domenico Piola e l’unica e affilata maniera del fiorentino Sebastiano Galeotti. Una “prima assoluta” imperdibile, in uno dei palazzi più “regali” della Repubblica.

Palazzo Tomaso Spinola (Pessagno)

Salita Santa Caterina 3

ItalianoEnglish

 

Beatrice Zulian
DIVULGATORE

“Da Carlo V a Erodoto: storia e politica attraverso i pennelli di Semino e Luca Cambiaso”

Si pensa che Tomaso Spinola avesse combattuto a fianco dello stesso Carlo V, nelle sue innumerevoli battaglie combattute sul terreno di quell’Impero sul quale “non tramontava mai il sole”. Che sia vero o no, nei saloni del suo palazzo Andrea e Ottavio Semino evocano quelle imprese belliche con affreschi di una potenza straordinaria. Una forza figurativa dirompente, solo in parte mitigata da una delle opere più morbide e raffinate di Luca Cambiaso, che decora un salotto adiacente: dipinti, questi, mai resi pubblici integralmente prima d’ora.

Palazzo Giacomo e Pantaleo Balbi (Senarega)
Sede dell'Università degli Studi di Genova

Via Balbi 4

ItalianoEnglishLIS

 

Ambra Larosa
DIVULGATORE

“Il potere del pennello: il testamento artistico di Valerio Castello”

In soli trentacinque anni di vita, il pittore Valerio Castello ha lasciato alcune opere tra le più belle mai dipinte a Genova. Ma supera se stesso nella realizzazione degli affreschi che decorano uno dei palazzi più belli della Strada dei Signori Balbi. Al servizio di un affarista senza scrupoli – ma con grande intuito per i giovani di talento – come Francesco Maria Balbi, Valerio intesse figure morbide come seta e potenti come acciaio, nei soffitti che s’aprono a mostrare cieli illusori. Nel mentre, Genova è sconvolta dalla peste. La meraviglia e il terrore s’intessono, così, in un grande affresco barocco.

DIVULGATORI SCIENTIFICI
SCOPRI
Divulgatore

Lucia Bergamo

SCOPRI
Divulgatore

Irene Eustachi Carobbi

SCOPRI
Divulgatore

Chiara Carpentieri

SCOPRI
Divulgatore

Andrea Costi

SCOPRI
Divulgatore

Giorgio Dellacasa

SCOPRI
Divulgatore

Ambra Larosa

SCOPRI
Divulgatore

Claudia Lopez Hernandez

SCOPRI
Divulgatore

Marta Magi

SCOPRI
Divulgatore

Yuri Molino

SCOPRI
Divulgatore

Alessia Nardi

SCOPRI
Divulgatore

Pietro Toso

SCOPRI
Divulgatore

Beatrice Zulian

CURATORE SCIENTIFICO
SCOPRI
Curatore

Giacomo Montanari

DIVULGATORI SCIENTIFICI
SCOPRI
Divulgatore

Lucia Bergamo

SCOPRI
Divulgatore

Irene Eustachi Carobbi

SCOPRI
Divulgatore

Chiara Carpentieri

SCOPRI
Divulgatore

Andrea Costi

SCOPRI
Divulgatore

Giorgio Dellacasa

SCOPRI
Divulgatore

Ambra Larosa

SCOPRI
Divulgatore

Claudia Lopez Hernandez

SCOPRI
Divulgatore

Marta Magi

SCOPRI
Divulgatore

Yuri Molino

SCOPRI
Divulgatore

Alessia Nardi

SCOPRI
Divulgatore

Pietro Toso

SCOPRI
Divulgatore

Beatrice Zulian

CURATORE SCIENTIFICO
SCOPRI
Curatore

Giacomo Montanari

Rolli Days Live & Digital è un evento promosso e organizzato dal Comune di Genova in collaborazione con Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Camera di Commercio di Genova, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali – Segretario Regionale della Liguria, Associazione dei Rolli della Repubblica Genovese; Università degli studi di Genova.

SPONSOR ISTITUZIONALI COMUNE DI GENOVA
MAIN SPONSOR

SPONSOR

SUPPORTER
MEDIA PARTNER