Musei e Sedi Espositive

I Musei di Genova 
Genova è da sempre una città dalle molteplici vocazioni e crogiolo di culture dove viaggiatori, letterati e artisti hanno scambiato merci, visioni ed esperienze.
 
I Musei di Genova sono un patrimonio intricato come i vicoli, difficile da afferrare e spesso custodito all'interno di spazi nascosti, tutti da scoprire, dove mare, arte, culture del mondo, scienza e natura, storia e archeologia si intrecciano rivelando, di volta in volta, una diversa anima di Genova: da signora della navigazione e del commercio a superbo scrigno di capolavori di arte antica e contemporane.
 
Le Sedi Espositive
Con oltre trenta sedi espositive dislocate nel raggio di 10 km dal centro della città, i Musei di Genova offrono un percorso che valorizza la ricchezza culturale genovese attraverso i secoli e conducono il visitatore alla scoperta del suo affascinante patrimonio culturale e artistico. 
I Musei di Genova, caratterizzati da location straordinarie alcune delle quali Patrimonio dell’Umanità Unesco, si suddividono in cinque categorie differenti: arte, culture del mondo, natura scienza e navigazione, storia e memoria, musica e spettacolo, offrendo ai visitatori un patrimonio di straordinaria ricchezza e varietà. 
 
Ogni Museo e Sede espositiva aderisce alle nuove norme di sanificazione e distanziamento sociale, per garantire l’accesso ai clienti in totale sicurezza. Gli orari sono soggetti a variazioni, prezzi e modalità di accesso sono consultabili sui siti ufficiali e pagine Social, in continuo aggiornamento.
 
MUSEI DI STRADA NUOVA-PALAZZO BIANCO
Nella straordinaria cornice di Via Garibaldi, la magnifica "Strada Nuova" rinascimentale e barocca tracciata a metà Cinquecento per ospitare le dimore della ricca e potente aristocrazia cittadina, un singolare percorso museale collega tre palazzi e costituisce il maggiore museo di arte antica in città.
Palazzo Bianco è la principale pinacoteca della Liguria, capace di offrire uno spaccato ricco e articolato della scuola pittorica ligure dal Cinquecento, con aperture di alto livello alle realtà fiamminga, spagnola e italiana. Il collegamento tra Palazzo Bianco e Palazzo Tursi attraversa il sito dove si ergeva la chiesa del distrutto convento di San Francesco di Castelletto, di cui si vedono i resti in un contesto suggestivo e assolutamente unico.
 
Nelle giornate del 7-14-21 maggio, dalle 12.00 alle 14.00 Nutrirsi d’Arte una nuova serie di incontri di 15 minuti ciascuno, dedicati al mondo della ceramica e del cibo e realizzati nell’ambito del progetto di Servizio Civile Nazionale “Cultura, futuro, creatività”, a cura di Simone Grando e Thea Federica Zacherl.
L’iniziativa propone al pubblico un approccio diverso con gli splendidi pezzi delle Raccolte Ceramiche dei Musei di Strada Nuova, che potranno essere ammirati a distanza ravvicinata, senza l’ostacolo della vetrina, e che diventeranno l’occasione per parlare dei cibi e delle bevande che in origine erano destinati a contenere.
Ogni appuntamento sarà dedicato a un tema: si inizia il 7 maggio con il caffè, per proseguire poi venerdì 14 con il tè. La rassegna si chiude il 21 con cioccolata e gelato.
Saranno presentati manufatti settecenteschi, preziose porcellane e maioliche, provenienti da Oriente e da Occidente ma non solo: il dialogo tra lo spettatore e il curatore si concentrerà anche sull’origine e lo sviluppo del caffè, tè, cioccolata e gelato.
Nutrirsi d’arte verrà preceduta da una serie di video visibili sul canale YouTube di Genova More Than This.
Prenotazione obbligatoria tramite acquisto online del biglietto al sito www.museidigenova.it o telefonando al Book Shop: 010 2759185. Posti limitati.
 
Dal 29 aprile al 13 maggio, alle 15 e alle 16.20, tutti i giovedì torna a Palazzo Bianco #IOVADOALMUSEO: approfondimenti e laboratori per avvicinare i bambini all'arte, stimolando la capacità di osservazione e analisi dell’opera nei suoi elementi costitutivi ed espressivi.
All’approfondimento introduttivo segue un momento ludico e un laboratorio didattico per rielaborare i concetti e i contenuti acquisiti, a cura dell'area educativa della cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con la direzione museale.
 
Ecco il calendario degli appuntamenti:
 
-Giovedì 29 aprile - Prospettive diverse per una diversa prospettiva
Come fanno gli artisti a dare il senso della profondità nei loro dipinti? Osserveremo nelle sale del museo le diverse strategie utilizzate dai pittori e poi, nel giardino di Palazzo Bianco, come fossimo immersi in un grande dipinto, proveremo a metterle in pratica.
-Giovedì 6 maggio - La natura del colore.
Quale funzione hanno i colori all'interno del dipinto? Da cosa li ottenevano i pittori?
Osserveremo alcuni dipinti per rubare i segreti dei grandi artisti del passato e creeremo la nostra tavolozza di colori.
-Giovedì 13 maggio - Aguzza la vista!
Sei un bravo osservatore? Ti metteremo alla prova con giochi per allenare la vista e imparare a osservare un dipinto partendo dai particolari.
 
La prenotazione è obbligatoria: tel 348 3578728 oppure tel. 010 275 9185 oppure edu@solidarietaelavoro.it
Costo: € 5 euro a bambino (comprensivo di Ingresso, approfondimento e laboratorio didattico).
Gli incontri si svolgeranno in ottemperanza di tutte le disposizioni di sicurezza e con un numero contingentato di max 5 bambini.
 
Orari:
Il museo riapre al pubblico dal 29 e sarà aperto il giovedì e il venerdì con orario 10:00-18:00, sabato e domenica con orario 10:00-19:00.
Info gratuito: Da 0 a 18 anni; accompagnatori disabili
Info gratuito residenti: riservato ai Residenti del Comune di Genova tutte le domeniche
Per maggiori informazioni:
Telefono 010 2759185 
Indirizzo e-mail: biglieteriabookshop@comune.genova.it
 
WOLFSONIANA
La Wolfsoniana fa parte del polo dei Musei di Nervi insieme alla GAM Galleria d'Arte Moderna, al Museo Giannettino Luxoro e alle Raccolte Frugone.
La collezione, creata dal filantropo statunitense Mitchell “Micky” Wolfson Jr. e da lui donata alla città di Genova attraverso Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, si focalizza in particolare sulle arti decorative e di propaganda del periodo 1880-1945.
La Wolfsoniana si propone come un unicum nel ricco panorama dei musei italiani, grazie alla figura del collezionista e per l'originalità della collezione.
 
Attualmente il museo ospita la mostra Dar corpo al Corpo. Motivi inconografici del Novecento alla Collezione Wolfson, visitabile dal 29 aprile al 26 settembre 2021 il giovedì e il venerdì dalle 10.00 alle 18.00, il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 19.00.
 
L'esposizione, collaterale alla mostra Michelangelo. Divino artista, è un percorso inedito e suggestivo all’interno della Collezione Wolfson che offre una riflessione sul tema del corpo e sui mutamenti della nostra percezione di esso.
Costo del biglietto: intero €5, ridotto €4
 
Orari:
Il museo riapre al pubblico dal 29 e sarà aperto il giovedì e il venerdì con orario 10:00-18:00, sabato e domenica con orario 10:00-19:00
 
MUSEO DEL RISORGIMENTO
Inaugurato il 5 maggio 1915 in Palazzo Bianco, dal 1934 ha sede nella casa natale di Giuseppe Mazzini. Conserva ed espone un ricco patrimonio storico e artistico attraverso il quale rivivono le figure simbolo del Risorgimento: Giuseppe Mazzini e il movimento repubblicano e democratico; Giuseppe Garibaldi e le Camicie Rosse; Goffredo Mameli e l’Inno d’Italia.
Il percorso espositivo ripercorre le vicende storiche che hanno portato all’Unità d’Italia, dalla rivolta genovese anti austriaca del 1746 all’inaugurazione del Monumento ai Mille di Quarto nel 1915.
Il cospicuo patrimonio storico, artistico e documentario conservato nell’istituto si è venuto formando per donazioni e acquisti già a partire dal XIX secolo. Dipinti, stampe, manifesti, sculture, documenti, fotografie, divise, armi, bandiere e cimeli coprono un arco temporale che travalica la stretta cronologia risorgimentale, e dal XVIII secolo giunge fino al secondo conflitto mondiale e alla Liberazione.
 
Orari:
Il museo riapre al pubblico venerdì 30 aprile con il seguente orario: venerdì e sabato ore 10:00-18:00. Aperto anche la prima domenica del mese.
 
PALAZZO DUCALE
Residenza del Doge dal 1339, Genova Palazzo Ducale è oggi sede di mostre, convegni, cicli di incontri, festival, rassegne e attività didattiche, e rappresenta uno dei principali centri di produzione culturale della città.
 
Riaprono le mostre a Palazzo Ducale:
 
-Michelangelo. Divino artista
Dal 28 aprile fino all'11 luglio 2021, presso l'Appartamento del Doge. Visitabile con il seguente orario: da martedì a domenica ore 10:00-19:00, dal 7 maggio il venerdì ore 10:00-21:00.
 
-L'Italia di Magnum. Da Robert Capa a Paolo Pellegrin
Dal 6 maggio al 18 luglio 2021 presso la Loggia degli Abati. Visitabile da martedì a giovedì ore 14:30-19:30, il venerdì ore 14:30-21:00 e sabato e domenica ore 11:00-19:00.
 
-Raimondo Sirotti (1934 - 2017). La retrospettiva.
Dall’11 maggio al 25 luglio 2021, nel Sottoporticato, è visitabile: da martedì a giovedì ore 15:00-19:00, venerdì ore 15:00-21:00, sabato e domenica ore 12:00-19:00.
 
-Mischie e battaglie. Analogie iconografiche tra la fotografia e l'arte rinascimentale. Progetto di Massimiliano Verdino.
Dal 3 maggio al 6 giugno 2021, nella Sala Liguria visitabile da lunedì a venerdì, ore 10:00-19:00.
 
-Edipo: io contagio. Scena e parola in mostra nella Tebe dei Re Teatro Nazionale di Genova.
Dal 7 al 28 maggio 2021, nella Sala del Munizioniere, visitabile dal martedì al venerdì, ore 14:00-19:00 e sabato e domenica, ore 10:00-19:00.
 
-Premio Sergio Fedriani 2021. La vita è sogno. Piccola pausa di riflessione, concorso di opere figurative.
Dal 10 al 21 maggio 2021, presso lo Spazio Aperto del Ducale, da lunedì a venerdì, ore 15:00-19:00.
 
Per ulteriori informazioni sulle mostre vi invitiamo a visitare il sito: https://palazzoducale.genova.it/
 
GALATA MUSEO DEL MARE
A pochi passi dall'Acquario di Genova, il Galata nasce alla fine degli anni ’90 del secolo scorso da un coraggioso progetto di riqualificazione storica e ambientale dell’area dell’antica Darsena e delle vestigia dell’Arsenale della Repubblica: un contesto tutt'ora visibile che conferisce un gran fascino all'intera area.
Il percorso di visita si snoda tra una parte museale nell'edificio principale e una open air dove si trova il parco archeologico-portuale che costituisce il waterfront del museo e dove è ormeggiato il sottomarino Nazario Sauro, unico in Italia visitabile in mare.
 
Galata Museo del Mare riapre al pubblico giovedì 29 aprile, il giovedì e venerdì dalle 11:00 alle 19:00, il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00.
Si consiglia di prenotare anticipatamente in modo da evitare possibili assembramenti o di acquistare i biglietti online nelle fasce orarie disponibili.
Sono previste poche semplici regole per garantire a tutti la visita del museo in totale sicurezza:
-è obbligatorio l’uso della mascherina
-bisogna igienizzare le mani con il gel che troverete all’entrata e ad ogni piano
-obbligo di mantenere le distanze di sicurezza
- all’ingresso delle sale sarà indicato il numero massimo di persone che possono entrare per volta.
 
Per prenotazioni: 010 2345655 
Per maggiori Informazioni:
Sito Galata Museo del Mare
 

VILLA CROCE 

Nella cornice di una bellissima villa ottocentesca, affacciata sul mare e circondata da un ampio parco nel quartiere residenziale di Carignano, è ospitato il Museo di Arte Contemporanea di Genova Villa Croce.

Le collezioni del museo sono costituite da più di 4.000 opere - dipinti, disegni, sculture -  che documentano l’arte moderna e contemporanea a partire dagli anni ’30 del secolo scorso.
Lucio Fontana, Piero Manzoni, Bruno Munari, Osvaldo Licini, Ben Vautier sono solo alcuni dei grandi nomi.
La collezione è quasi interamente conservata nei depositi ed esposta occasionalmente con selezioni antologiche. Nelle sale sono allestite esposizioni temporanee. 
 
Da martedì 4 maggio riapre il Museo d'Arte contemporanea Villa Croce, il giovedì dalle ore 15:00 alle ore 19:00, venerdì, sabato, domenica dalle ore 11:00 alle 19:00. Solo nella prima settimana, apertura anche martedì e mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Sarà visitabile la mostra MAKE IT NEW Tomas Rajlich e l'arte astratta italiana, dal 4 maggio al 22 agosto.

Per maggiorni informazioni:

Sito Museo di Villa Croce

 
CASTELLO D'ALBERTIS MUSEO DELLE CULTURE DEL MONDO
L’insolito museo-dimora, ospitato in un castello neogotico, offre la straordinaria opportunità di entrare nella casa del Capitano Enrico Alberto D’Albertis, suo ideatore, che lo ha donato alla città alla sua morte nel 1932. Viaggiando per mare e per terra tra ‘800 e ‘900, egli ha racchiuso il proprio mondo in una cornice romantica, tra “camere delle meraviglie”, suggestioni marinaresche, evocazioni colombiane e trofei coloniali.
Le collezioni del museo presentate in un susseguirsi di ambienti arredati "in stile" e caratterizzati dal gusto del "revival", sono costituite dal materiale etnografico e archeologico raccolto in cinque continenti dal Capitano, alle quali si aggiungono quelle del cugino Luigi Maria, primo esploratore del fiume Fly in Nuova Guinea (1872-1878).
Riapre al pubblico giovedì 29 aprile il giovedì e venerdì dalle ore 10:00 alle 18:00, sabato e domenica dalle ore 10:00 alle 19:00.
 
A Castello D'Albertis, il giovedì e il venerdì la visita accompagnata è inclusa nel biglietto di ingresso (su prenotazione).
 
Il venerdì riprende "A più voci", una passeggiata in museo insieme a collaboratori, esperti e curatori che riveleranno alcune attività, scoperte e curiosità.
In particolare, venerdì 30 aprile dalle 14:30, in occasione dell'intervento di manutenzione della statua di Giulio Monteverde Colombo Giovinetto, incontriamo il restauratore Axel Nielsen all'opera. Vista la collocazione in loggia colombiana è richiesta la prenotazione.
Il sabato, alle 11 e alle 17:30, su prenotazione, visita accompagnata al museo, inclusa nel biglietto di ingresso. 
 
Alle 15, per tutto il mese di maggio, "Castello for Kids", un ciclo di attività per famiglie e bambini, su prenotazione, al costo di € 6 a partecipante (incluso ingresso al museo).
Questi gli appuntamenti:
-sabato 1° maggio - Gli enigmi del Capitano, visita enigmistica per famiglie
-sabato 8 maggio - Come il Capitano, esplorazione del museo a caccia di curiosità e attività di laboratorio con la costruzione di un piccolo strumento
-sabato 15 maggio - Ricordi di viaggio, un viaggio nel Castello alla scoperta dei ricordi che il Capitano D'Albertis ha raccolto per raccontare le sue avventure e laboratorio creativo. L'evento rientra nell'ambito della manifestazione KID PASS DAYS.
-sabato 22 maggio - Castello Green, storie e giochi per vivere insieme il parco e scoprirne i suoi segreti;
-sabato 29 maggio - Un Castello tante storie, un viaggio alla scoperta di curiosità e aneddoti tra le sale del castello e laboratorio per costruire un personalissimo castello da portare a casa per continuare ad immaginare le storie vissute dal Capitano D'Albertis.
 
La domenica alle 11 alle 15 e alle 17.30, su prenotazione la visita accompagnata al museo è inclusa nel biglietto.
 
Info e prenotazioni:
Prenotazione obbligatoria via mail castellodalbertis@solidarietaelavoro.it o telefonando alla biglietteria tel. 010.2723820
Tutte le attività sono a cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con la direzione museale.
Per maggiori informazioni:

castellodalbertis@solidarietaelavoro.it

Telefono 010 2723820 (biglietteria museo, solo nelle giornate di apertura)

Sito Web

MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE G. DORIA

Nato nel 1867, quello di Storia Naturale è il più antico museo della città e possiede ricchissime collezioni scientifiche formate da 4 milioni e mezzo di reperti ed esemplari provenienti da ogni parte del mondo: animali, fossili, piante e minerali. Quelli esposti sono 6.000, distribuiti in 23 sale, su due piani. Il ricco percorso di visita è a tutti gli effetti un viaggio nella biodiversità del pianeta ed è particolarmente attrattivo per bambini, ragazzi, famiglie e per tutti gli amanti della natura.

 
Il Museo ospita fino al 29 agosto 2021 la mostra “Mythos”, una straordinaria esposizione di modelli delle creature zoomorfe che maggiormente hanno colpito l’immaginario collettivo: 25 modelli realizzati appositamente per un tuffo nel mito e nella leggenda. Un viaggio in un mondo straordinario popolato di arpie e centauri, draghi e grifoni, vampiri e licantropi, sirene, unicorni e tante altre creature fantastiche.
Modalità di accesso:
Per visitare la mostra si raccomanda l’acquisto del biglietto online tramite il portale dei musei alla voce “biglietteria” cliccando sul link “acquista online”, o direttamente dal sito Ticketone. I visitatori possono accedere al Museo nel rispetto del distanziamento sociale, fatto salvo per i nuclei familiari con figli minori che possono accedere insieme.
Per l’ingresso al Museo il visitatore:
1. dovrà indossare la mascherina
2. igienizzarsi le mani
3. effettuare il controllo della temperatura corporea: non potranno accedere al museo le persone con temperatura corporea superiore a 37.5°C
4. seguire le regole del distanziamento sociale e le indicazioni riportate nella cartellonistica
 
Orari:
Dal 29 aprile 2021 il Museo riapre al pubblico il giovedì e il venerdì dalle ore 10:00 alle 18:00, e il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle 19:00.
Info ridotto: dai 3 a 14 anni; >65; disabili
Info gratuito: Da 0 a 3 anni non compiuti; accompagnatori disabili e i soci amici del museo Doria.
 
IL MUSEO DELLA LANTERNA
La Lanterna di Genova è il monumento simbolo della città, il faro più alto del Mediterraneo, secondo in Europa.
Nei secoli è stata torre di segnalazioni e di guardia armata, palcoscenico di funamboli e prigione. La sua forma attuale risale al 1543 quando fu ricostruita dopo la distruzione del vecchio faro avvenuta nel 1514. Nel 1626 alla Lanterna fu posta la prima pietra di quella cinta muraria lunga circa 20 km, conclusa nel 1639, divenendo così la cinta muraria più lunga d’Europa e seconda nel mondo, per lunghezza, solo alla Muraglia Cinese.
Modalità di accesso:
Ingresso contingentato, necessità di dispositivi di protezione individuale e igienizzante, screening della temperatura corporea.
La Lanterna è il primo museo ad utilizzare FASTPASS, una app che consente ai visitatori di verificare in tempo reale i tempi di attesa e prenotare l’orario della visita, per evitare assembramenti lungo il percorso e facilitare gli accessi.
E' consigliato l’acquisto online del biglietto.
In caso di allerta meteo arancione e/o temporali le visite sono sospese
Orari:
Da sabato 1° maggio sarà visitabile venerdì, sabato e domenica dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
 
MUSEO D’ARTE ORIENTALE E. CHIOSSONE
In pieno centro cittadino, nel parco ottocentesco di Villetta Di Negro che affaccia su una delle più eleganti piazze di Genova, piazza Corvetto, si trova un luogo dedicato all’Estremo Oriente. Rivolto verso il mare, sorge un edificio in perfetto stile razionalista, appositamente progettato da Mario Labò per custodire la collezione donata alla città di Genova da Edoardo Chiossone.
Il museo a lui intitolato è il primo dedicato all'arte giapponese ad essere fondato in Europa, nel 1905, e conserva la più grande, preziosa e varia collezione d’arte nipponica in Italia e una delle più importanti in Europa.
Orari:
Dal 29 aprile 2021, il giovedì e il venerdì dalle ore 10:00 alle 18:00, e il sabato e la domenica dalle ore 10:00 alle 19:00.
 
Ogni giovedì e venerdì pomeriggio alle 12.45: Pausa pranzo in museo visite guidate di 15 minuti con la direttrice, su aspetti inediti dell'allestimento del Museo Chiossone.
Compresa nel prezzo del biglietto, posti limitati.
 
Prenotazione obbligatoria: museochiossone@comune.genova.it oppure inviando un messaggio su Messanger alla pagina Facebook Museo d'Arte Orientale Chiossone - Genova
 
MUSEO DI PALAZZO REALE

Il Palazzo Reale di Genova è uno dei più belli d'Italia. Reggia straordinaria, ha conservato intatti i suoi interni, completi di mobili e arredi originali e opere d'arte di primissima qualità. Visitando gli interni - con le collezioni di sculture, le quadrerie, marmi e stoffe preziose, legni dorati e lampadari di cristallo - e degli esterni - il giardino pensile e terrazze - il visitatore rivive atmosfere grandiose o più intime e indimenticabili panorami sul porto. 

Modalità di Accesso:

Si raccomanda il più possibile l’acquisto dei titoli di ingresso attraverso la prenotazione sulla piattaforma web realizzata ad hoc dal concessionario per i servizi di biglietteria con l’indicazione della fascia oraria di preferenza e l’acquisto del biglietto online.
Questo il link diretto, pubblicato sui siti dei due musei:

https://wticket1.wingsoft.it/biglietteria/listaEventiPub.do?lang=it&codice=REALE-PLZ

L'acquisto del biglietto avverrà online con stampa dello stesso a cura dell'utente o visualizzazione tramite smartphone, salvo poi il passaggio dalle biglietterie per la verifica del titolo d’ingresso al momento dell’arrivo.

È possibile, specialmente per piccoli gruppi, prenotare gli ingressi al museo e pagare il giorno della visita direttamente alla biglietteria. Per effettuare la prenotazione contattare direttamente Wingsoft: 010. 9950050 / info@wingsoft.it

Sarà possibile acquistare un biglietto anche in museo, ma a condizione che i numeri massimi di capienza oraria non siano stati già raggiunti.
Si ricorda infine che è necessario indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza negli spazi espositivi, mantenere le distanze e igienizzarsi più volte le mani.
Per parlare con la Biglietteria di Palazzo Reale (negli orari di apertura): 349 8433808 / realeticket@wticket.it
Per info sulle prenotazioni:  customerservice@wingsoft.it+39010592158
Orari:
Il Museo riapre dal 5 maggio con i seguenti orari: dal mercoledì al sabato dalle 13.30 alle 19 (ultimo ingresso 18.30).
Per maggiori informazioni:
Il Museo offre una app gratuita per accompagnare la visita, tutte le info qui.
 
GALLERIA NAZIONALE DI PALAZZO SPINOLA
Un palazzo situato nel cuore del centro storico cittadino inserito dalla fine del Cinquecento nel sistema dei Rolli. Palazzo Spinola, il cui percorso espositivo conduce il visitatore alla scoperta dei suoi lussuosi ambienti sei e settecenteschi, impreziositi da affreschi e arredi, tessuti e porcellane orientali, è un susseguirsi di spazi in cui è ancora esposta una quadreria storica tra le più rilevanti della città, la cui visione consente di immergersi in quell’atmosfera ricercata e preziosa che connotava il gusto della nobiltà della Superba.
Un itinerario arricchito dalla possibilità di scoprire ambienti inaspettati, come le cucine storiche ottocentesche o la piccola ma elegantissima Galleria degli Specchi.
 
Modalità di accesso:
L'acquisto del biglietto avverrà online con stampa dello stesso a cura dell'utente o visualizzazione tramite smartphone, salvo poi il passaggio dalle biglietterie per la verifica del titolo d’ingresso al momento dell’arrivo.
​È possibile, specialmente per piccoli gruppi, prenotare gli ingressi al museo e pagare il giorno della visita direttamente alla biglietteria. Per effettuare la prenotazione contattare direttamente 010. 9950050 / info@wingsoft.it
​​Sarà possibile acquistare un biglietto anche in museo, ma a condizione che i numeri massimi di capienza oraria non siano stati già raggiunti. 
Si ricorda infine che è necessario indossare la mascherina per tutto il periodo di permanenza negli spazi espositivi, mantenere le distanze e igienizzarsi più volte le mani.

Orari:

Da mercoledì 5 maggio 2021 la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola riapre le porte ai visitatori  dal mercoledì al sabato, dalle 13.30 alle 19.00 (ultimo ingresso ore 18.30). 

Per maggiori informazioni:
Telefono: 010 2705300
Per info sulle prenotazioni: customerservice@wingsoft.it / +39010592158 
 
PALAZZO NICOLOSIO LOMELLINO
A Palazzo Nicolosio Lomellino, gioiello di proprietà privata di Via Garibaldi 7, tra i più affascinanti Palazzi dei Rolli di Genova, è visitabile il Giardino Segreto, incantevole giardino all'italiana che permette di godere di alcuni scorci scenografici, tra cui il percorso della galleria dei Cesari, con una prospettiva unica della Grotta di Adone che caccia il cinghiale.
 
Modalità di accesso:
Dal 9 maggio 2021, Palazzo Nicolosio Lomellino, riapre al pubblico dal al martedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 18.00; sabato, domenica e festivi: dalle ore 10.00 alle ore 18.00 con visite guidate su prenotazione telefonando al numero 3938246228.
Palazzo Nicolosio Lomellino accoglie il pubblico in totale sicurezza, garantendo il rispetto di tutte le misure previste e necessarie: dal ridotto numero dei gruppi al distanziamento tra i singoli visitatori, entrate dilazionate, sanificazione degli spazi e adozione dei necessari dispositivi di protezione personale.
Riduzioni per soci COOP, FAI, TCI, Associazione Culturale GIANO, studenti e insegnanti.
 
Per info e prenotazioni:
Cell. 3938246228
 
VILLA DEL PRINCIPE
Nelle sale del prestigioso palazzo, fatto costruire da Andrea Doria nel Cinquecento, si conservano affreschi, dipinti e sculture di importanti artisti liguri, italiani e stranieri, oltre ad una pregevole serie di arazzi.
Tra gli autori presenti nel museo Perin del Vaga, Piola, Tavarone, Cambiaso, Tiziano, Castello. Nel giardino all’italiana si trova la monumentale fontana marmorea di Nettuno, opera dei fratelli Carlone.
 
Orari:

Dal 10 maggio la Villa del Principe riapre al pubblico con i seguenti orari: da lunedì a domenica su prenotazione, da effettuare almeno un giorno prima, dalle ore 10 alle 17. Le prenotazioni del sabato e della domenica sono da effetturarsi entro le 17 del venerdì.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito della struttura.

Info utili