Il Parco di Portofino e la Riserva Marina

Quest’angolo di Liguria non è solo borghi ed esclusività: è anche un patrimonio naturalistico eccezionale.

Il Parco naturale regionale di Portofino è stato istituito nel 1935 a tutela di un ambiente di altissimo pregio naturalistico, caratterizzato da emergenze geologiche, botaniche e paesaggistiche uniche: alte falesie, insenature e promontori verso il mare ricoperti di pinete e profumata macchia mediterranea, e in quota sui versanti esposti a nord, freschi boschi di castagne e querce.

Il Parco è meta ideale per il trekking, con i suoi 80 km di sentieri di diversa difficoltà e durata, indicati da una specifica segnaletica escursionistica chiara e completa, che permette di fruire con facilità di tutti i percorsi.

Tra gli itinerari di maggiore appeal  si ricordano gli anelli alti (Semaforo Nuovo – Paradiso - Pietre Strette), da cui godere di panorami sorprendenti, e gli assolati sentieri sul versante a mare – altrettanto spettacolari -  che conducono verso Punta Chiappa, S. Fruttuoso e Portofino.

Il Parco è accessibile dai comuni di Camogli, Ruta, Portofino e Santa Margherita Ligure, raggiungibili in auto e in treno da Genova, in meno di un’ora.

Attorno al promontorio di Portofino si estende l’omonima Area Marina Protetta, una delle 27 zone di tutela nazionale, istituita per preservare la biodiversità marina di questa piccola ma importantissima porzione di mar Mediterraneo. La vita, infatti, si sviluppa rigogliosa ovunque: dalle praterie di posidonia a basse profondità, alle pareti sommerse che si inabissano fino a oltre 40 metri e ospitano il cosiddetto coralligeno, un ambiente sommerso popolato da ventagli di gorgonie e dal rarissimo corallo rosso. Qui, decine di specie di invertebrati e pesci - tra cui la Cernia bruna, uno dei pesci costieri più grandi del mediterraneo - trovano il loro ambiente di vita ideale, ed è un esperienza unica osservarli facendo snorkeling dalla superficie o immergendosi con un centro immersioni ufficiale autorizzato.

E chi vuole restare fuori dall’acqua potrà ammirare l’azzurro del mare e le splendida costa del Parco con un’escursione in kayak o in Sup, o ancora comodamente in battello.

Tutti i percorsi e le informazioni sono disponibili sul sito del Parco.

Info utili