• IL 2022 DI PALAZZO DUCALE

  • The Ocean Race, Genova The Grand Finale 2023

  • Disney, l'arte di raccontare storie senza tempo

  • Da via Garibaldi al Teatro Carlo Felice: un viaggio imperdibile tra i luoghi iconici della Superba. Novembre 2022

ATTIVITÀ

Approfondimenti tematici alle mostre dei Musei di Strada Nuova dicembre/febbraio

Dal 07.12.2022 (Tutto il giorno) al 08.02.2023 (Tutto il giorno)
Musei di Strada Nuova
Condividi questa pagina
Share

 

 

Se vuoi farti una scorpacciata di cultura, sei nel posto giusto!

Ti aggiorniamo sui nuovi approfondimenti tematici alle mostre di dicembre 2022/ febbraio 2023 dei Musei di Strada Nuova a cura dei Servizi Educativi di Solidarietà e Lavoro.

Non perderti le novità e corri a prenotare la tua visita!

Appuntamenti
Il seicento fiammingo nelle collezioni Brignole-Sale. Percorso di approfondimento sulla mostra “Rubens e van Dyck ai Musei di Strada Nuova”
Dal 07.12.2022 (Tutto il giorno) al 08.02.2023 (Tutto il giorno)
Musei di Strada Nuova

A partire dal 7 dicembre, prendono il via, tutti i mercoledì, alle ore 17, le visite accompagnate alla mostra Rubens e van Dyck ai Musei di Strada Nuova, a cura dei Servizi Educativi di Solidarietà e Lavoro scs-onlus.

In occasione della grande mostra di Palazzo Ducale, anche i Musei di Strada Nuova celebrano Pieter Paul Rubens e Anton van Dyck attraverso le opere dei due maestri anversani conservate nelle collezioni civiche.

Nelle sale di Palazzo Rosso, si andrà alla scoperta dei ritratti e dei dipinti di soggetto profano e religioso di Van Dyck della quadreria Brignole-Sale, capolavori realizzati dal giovane pittore fiammingo per l’esigente e sofisticata aristocrazia genovese.

Ci si soffermerà poi sul ciclo di paesaggi dedicati ai “Mesi dell’Anno” dipinto da un altro collaboratore di Rubens, Jan Wildens, artista anversano giunto nella Superba all’inizio del Seicento e specializzato nella realizzazione di dipinti di paesaggio con figure, un genere tipicamente fiammingo e molto apprezzato dai collezionisti genovesi del tempo.

Per l’occasione, la serie è stata arricchita dalla presenza delle due tele con i mesi di marzo e ottobre, già trasferite dalla famiglia Brignole-Sale nella villa di famiglia ad Albaro.

La visita prosegue nelle sale di Palazzo Bianco, con una sala dedicata alla produzione pittorica della “colonia” dei pittori fiamminghi.

Attratti da una città fiorente, governata da un’aristocrazia dai gusti artistici ricercati, artisti quali Cornelis de Wael, Giacomo Liegi, Jan Roos e Vincent Malò giunsero in città all’inizio del Seicento e formarono una vera e propria comunità di pittori stranieri, specializzati soprattutto nella pittura di genere, di paesaggio e nella natura morta.

Infine, una sezione è dedicata a un nucleo d’eccezione di “copie d’autore” da originali di Rubens e Van Dyck, realizzate nell’ambito della più importante bottega artistica della Genova di secondo Seicento: “Casa Piola”. Queste tele, di notevole qualità artistica, trassero in inganno numerosi esperti e furono, per un certo periodo, ritenute opere autografe.

Informazioni utili:

Le visite sono solo su prenotazione. Durata 1 ora.

Costo di partecipazione: 4€ ( oltre biglietto di ingresso ai Musei di Strada Nuova). Info: tel. +39 0102759185;

mail biglietteriabookshop@comune.genova.it

Orario: alle 17.00 alle 18.00

Nodi e Intrecci. Percorso di approfondimento alle mostre “I magnifici tappeti Sanguszko. “I tappeti più belli del mondo”: capolavori dalla Persia del XVI secolo” e "Figure Persiane. Rubens, i Genovesi e l'Arte Safavide"
Dal 10.12.2022 (Tutto il giorno) al 21.01.2023 (Tutto il giorno)
Musei di Strada Nuova

I partecipanti ammireranno gli straordinari tappeti persiani del XVI secolo presenti nella prima mostra e, contemporaneamente, uno dei più importanti gruppi di tappeti safavidi, costituito dai “Sanguszko”.

Si tratta di una serie di splendide opere d’arte create nel periodo safavide, alla metà del XVI secolo, realizzati con la tecnica dell’annodatura, impiegando filati molto pregiati, questi meravigliosi tappeti sono caratterizzati da un’incredibile varietà di figurazioni di animali, angeli e musici, che alludono alle bellezze terrene e ultraterrene. Dei quattordici Sanguszko ancora esistenti, otto sono visibili nella suggestiva cornice del primo piano di Palazzo Rosso, mentre gli altri sei, per dare un quadro completo di questa tipologia, sono presentati sotto forma di riproduzioni.

Al secondo piano dell’edificio, invece, il pubblico può ammirare altri quindici meravigliosi tappeti, tra i quali nove in originale e sei sotto forma di riproduzione, provenienti sia da Kerman, sia da altri centri di produzione persiani, come Tabriz o Mashhad.

Nella seconda mostra, allestita nelle sale della Tessilteca di Palazzo Bianco, si osserverà lo stretto rapporto e l’influenza che altre espressioni artistiche contemporanee, quali l’arte tessile e le arti del libro, hanno avuto sulla produzione di tappeti e l’interesse del grande Rubens per l’arte persiana, testimoniato da alcuni disegni e dai manufatti raffigurati nei suoi dipinti.

Qui il pubblico può ammirare un’opera eccezionale, una miniatura persiana a soggetto biblico (Susanna e i Vecchioni), eseguita da un pittore persiano ispirato proprio da un modello di Rubens, testimonianza di un dialogo interculturale che ha coinvolto profondamente anche gli artisti che lavoravano nell’ambito dell’impero Safavide.

Informazioni utili:

Le visite sono solo su prenotazione. Durata 1 ora.

Costo di partecipazione: 4€ (oltre biglietto di ingresso ai Musei di Strada Nuova).

Info: tel. +39 0102759185; mailbiglietteriabookshop@comune.genova.it "> biglietteriabookshop@comune.genova.it

Orario: alle 17.00 alle 18.00.


TI POTREBBERO INTERESSARE...
ATTIVITÀ
ATTIVITÀ
Dal 07.12.2022 (Tutto il giorno) al 08.02.2023 (Tutto il giorno)
ATTIVITÀ
ATTIVITÀ

Info utili

Musei di Strada Nuova
Tel: +39 0102759185
The facility is accessible to the disabled