EVENTI SPORTIVI

84° Giro dell’Appennino

02.06.2023 (All day)
Share this page
Share

Il grande ciclismo torna a correre sulle strade genovesi. Il 2 giugno 2023, per la seconda volta consecutiva nella Festività della Repubblica Italiana, arriva il Giro dell’Appennino, una tradizione tra storia, sport e paesaggio che quest’anno festeggia il traguardo dell’84esima edizione.  Decimo arrivo in via XX Settembre, prima volta con partenza da Arquata Scrivia. Il Giro dell’Appennino regala novità e conferme. A partire dal passaggio alla Guardia (terzo anno consecutivo) che impreziosisce una gara  di 200 chilometri molto nervosi con 2.800 metri di dislivello.

Dopo il raduno ad Arquata Scrivia ci sarà il  trasferimento davanti allo stabilimento Elah Dufour dove avrà luogo  la partenza ufficiale. Il Giro dell’Appennino non dimentica come sempre il passato: doveroso quindi  il passaggio davanti  al Museo dei Campionissimi a Novi e a Pasturana teatri di molti raduni delle ultime edizioni.  

Il Passo della Castagnola dopo 55 Km sarà la prima asperità della giornata. Dopo Giovi e Crocetta d’Orero arriverà la parte decisiva della corsa: prima i tornanti lungo la Bocchetta con pendenze anche al 18%. Poi a  Pietralavezzara si volterà a sinistra per andare verso la Guardia: pendenze del 7 e 8% per arrivare al muro di 500 metri con pendenze al 21% nella zona di Lencisa.

Discesa in picchiata verso Genova con passaggio sotto il Ponte San Giorgio, Sopraelevata e poi gran finale in via XX Settembre.

Cinque i GPM per un dislivello complessivo di 2800 metri. La cima più alta della corsa è posta alla Guardia a 733 metri. I km nella città metropolitana di Genova sono 141, pari al 71% del totale. Nel 2022 furono 126,7 (66%), nel 2018 92 km (46%).

Il Giro dell’Appennino vanta nella sua lunga e prestigiosa storia campioni e vice campioni del mondo, vincitori del Tour de France, del Giro d’Italia e della Vuelta a España.

A rimarcare l’internazionalità del Giro dell’Appennino e ad arricchire il suo prestigioso Albo d’Oro, le ultime tre edizioni sono state vinte da campioni stranieri: nel 2020 l’inglese Ethan Hayter, nel 2021 il belga Ben Hermans, nel 2022 il sudafricano Louis Meintjes.

Una gara come sempre ricca di emozioni. Questa edizione sarà dedicata a Davide Rebellin,morto lo scorso autunno in un incidente mentre si allenava. Il campione veneto dopo essere salito sul podio del Giro dell’Appennino nel 1995 (secondo) e nel 1998 (terzo), aveva partecipato “Pedaliamo con i Campioni Ucraini per la pace”, insieme al Campione ucraino U23 in carica Maksym Bilyi e numerosi amatori.


Nützliche Informationen