Passeggiate a mare

Da vicino o un po’ più distante, come sfondo e magnifica cornice, il mare nelle passeggiate genovesi non può mancare.

Una delle più belle passeggiate della città è quella al Porto Antico: girando intorno ai Magazzini del Cotone fino all’estremo opposto, costeggiando l’Acquario e la sfera di Renzo Piano fino a raggiungere l’isola delle Chiatte.

La promenade estiva dei genovesi per eccellenza è corso Italia, zona residenziale affacciata sul mare e costellata di locali e stabilimenti balneari. Da qui si arriva all’incantevole borgo di Boccadasse. Corso Italia è anche una delle mete del fitness, dove si incontrano persone che corrono o pattinano e dove ci sono piscine, palestre e impianti da tennis e squash. Molto amata dagli sportivi, oltre che dai residenti, anche la moderna fascia di rispetto a Pra’, nel ponente cittadino, affacciata sul mare.

Tra le passeggiate più panoramiche con lo sguardo perso nel blu c’è quella che costeggia la circonvallazione a monte e approda in Spianata Castelletto, da cui si gode una meravigliosa vista sul centro storico e sul porto. Anche in Carignano è possibile fare quattro passi con vista mozzafiato in Corso Aurelio Saffi salendo a scrutare il mare dalle terrazze di Villa Croce.

Sempre a ponente, il porticciolo della marina di Sestri è un luogo incantevole per fare una passeggiata, prendere un aperitivo e godersi un bel tramonto. Così l’elegante e un po’ retro lungomare di Pegli, raggiungibile con il battello dal Porto Antico, che l’ultima domenica del mese ospita un mercatino di antiquariato e modernariato.

Una passeggiata, brevissima ma suggestiva, per vedere il porto moderno molto da vicino è quella che si percorre sospesi su assi di legno di tek dal parcheggio del Terminal Traghetti di Genova per raggiungere la Lanterna.

Un’altra piccola stradina romantica e di grande charme è quella che, dalla spiaggia di Vernazzola, antico borgo di pescatori meno noto rispetto a Boccadasse, conduce a Sturla. Consigliata sul calar della sera per poi cenare in uno dei locali che si trovano nei dintorni.

A levante sono da segnalare, specie tra Sturla e Nervi e tra Quarto e Quinto, i tratti di Aurelia lungo la costa dove si può passeggiare o fare jogging godendo uno splendido panorama sul mare, con la possibilità di fare qualche sosta interessante sulle spiagge che si incontrano o in prossimità dello scoglio dei Mille.

La palma di più romantica e celebre resta alla passeggiata Anita Garibaldi, a picco sulla scogliera di Nervi, con i suoi due chilometri di ringhiera celeste, sospesi in un’atmosfera senza tempo, tra la macchia mediterranea, gli stabilimenti balneari e i gozzi dei pescatori.

Info utili

Genova per i bambini