Orto botanico Corso Dogali (Università)

L'Orto Botanico, inserito nell'antico centro storico della città, vanta una superficie di circa un ettaro. Gli esemplari presenti nell'Orto Botanico attualmente ammontano a circa 4000 unità, e rappresentano circa 2000 gruppi tassonomici. Visitando l’orto è possibile osservare vasche acquatiche ed alberi di notevoli dimensioni, oltre a un tipico bosco mediterraneo e collezioni di felci (Osmunda regalis) e palme.
Alcuni esemplari risalgono all’epoca della fondazione dell’orto stesso, come ad esempio gli altissimi cipressi (Cupressus sempervirens L.), un vecchio cedro del Libano (Cedrus libani A. Rich.), una maestosa Firmiana simplex L. (W.F.Wight), una Gleditsia triacanthos L. e una Sequoia sempervirens (D. Don).

Le serre
Circa 1000 metri quadrati sono coperti da 6 serre costruite su tre diversi livelli. Esse riproducono varie situazioni ambientali. La prima ospita felci con diversi esemplari arborei, tra cui 3 specie del genere Cibotium provenienti dall’America centro meridionale e l’asiatica e rara Angiopteris evecta. La seconda serra accoglie piante tropicali di alto fusto in piena terra, tra le quali vanno citati bellissimi esemplari dei generi Ficus (25 specie differenti) e Sterculia, il banano, la canna da zucchero, il cacao. Una terza mostra piante acquatiche tropicali con diverse specie di ninfee, il Papiro, bromeliaceae, orchidee e una serie di piante d'interesse alimentare di origine extraeuropea (il caffè, l'ananas, il mango, la vaniglia, l'albero del pane ecc).
La serra delle succulente ha una ricca collezione di piante “grasse” tra le quali spiccano diverse specie dei generi Euphorbia (30 specie), Aloe e Agave. Un’altra serra ospita bellissimi ed imponenti esemplari di Cycadeae, mentre l'ultima (interrata) viene utilizzata per ricerche di botanica applicata.

Le piante medicinali
Nel 2008 è stata riattivata, soprattutto grazie al contributo dell'Associazione Amici dell’Orto botanico dell’Università di Genova, l'antica sezione delle piante officinali. Le piante presenti rappresentano un perfetto connubio tra la tradizione della medicina popolare italiana e le piante originarie di altri continenti, con particolare attenzione alle specie più attuali nell’uso erboristico.
Tra le piante tradizionali la Valeriana, l’Angelica, la Camomilla, la Digitale, l’Iperico, la Cicuta. Tra quelle provenienti da altri continenti la pianta del Tè, la Perilla, l’Echinacea, la Stevia, la Jojoba. Altre importanti piante d'interesse medicinale, quali Ginko e Pilocarpo, per lo più arbustive o arboree, sono presenti in altri settori dell'Orto Botanico.
Il numero di piante medicinali presenti nell’orto è di circa 150.

Visite all'Orto:

Le visite guidate vengono effettuate su prenotazione dagli Amici dell’Orto Botanico dell’Università di Genova con l’Orto Botanico. Per le scuole sono disponibili attività didattiche e visite guidate a tema, per esplorare i diversi aspetti del mondo vegetale. Per informazioni e prenotazioni, contattare l’Associazione (3336127539), il centralino al numero 0102099392 oppure la dott.ssa Turcato Claudia al 3473712592.

Le visite organizzate e guidate dagli Amici dell'Orto Botanico sono gratuite.

Info utili

Tel: +39 3336127539
in autobus: fermata Albergo Dei Poveri/ Università

Opening days and hours:
lunedì - mercoledì - venerdì dalle 8.30 alle 13.30; martedì - giovedì dalle 8.30 alle 17.00 Ingresso gratuito. Per informazioni su aperture straordinarie o nei giorni festivi, contattare l’associazione di volontariato ‘Amici dell’Orto Botanico dell'Università di Genova’ al numero 333 612 7539 oppure consultare il sito http://www.ambog.org.
Solo una parte della struttura risulta accessibile e visitabileNon sono ammessi animaliFree admissionGenova per i bambini