La città degli aperitivi

A Genova l’aperitivo è un must, un’abitudine cui pochi rinunciano: nei locali storici, tipici o di tendenza, nelle antiche osterie e nei bar diffusi sul territorio, nelle caffetterie dei musei e nei tanti dehors.
Nella gran parata di drinks internazionali e di bibite naturali, da non perdere almeno due specialità: il “gotto” di vino bianco ligure accompagnato dalla famosa focaccia, e il “baxeichito” che è basato sul favoloso basilico.
E che trionfo di piattini ricchi di leccornie varie può tener buona compagnia ai bicchieri!

Le patatine, i salatini e le olive... ma a Genova spesso l’aperitivo ricco può arrivare sul banco o sul tavolo con abbondanza di stuzzichini: tocchi (pezzi) di focaccia semplice o guarnita o al formaggio di Recco, acciughe all’ammiraglia, stecchi di panissa e cucculli ben caldi, assaggi di pasta al pesto, pomodori secchi all’olio, verdure grigliate, quadretti di frittata e di torte salate, canapè col salmone, pezzetti di cima, frittelle di baccalà, salumi speciali, scaglie di formaggio e persino polpo al verde; tutto a seconda del locale e della stagione.
I locali e bar più frequentati all’ora dell’aperitivo sono certamente quelli del centro storico, soprattutto nella zona di piazza delle Erbe, S. Donato e via S. Bernardo, e tutta l’area del Porto Antico.
D’estate poi si animano molto anche il lungomare e la zona di Nervi, in particolare la passeggiata, dove anche gli stabilimenti balneari sono spesso frequentati la sera per una birra o un cocktail davanti al tramonto.

Info utili