Genova è una città assai legata alla tradizione: nel suo centro storico si trovano numerose botteghe in attività  da moltissimi anni. Sono botteghe che hanno sede in edifici antichi, inseriti nel tessuto del centro storico, con architetture, arredi, attrezzature e documenti d'epoca, che testimoniano attività vecchie di almeno 70 anni (ma in molti casi fino a 200): confetterie, sartorie che fanno cravatte a mano e che negli anni sono diventate fornitrici persino della casa reale d’Inghilterra, tripperie, farmacie e molte altre di diverse tipologie.

Spesso si pensa a Genova come la repubblica marinara patria di abili navigatori ed esploratori dei mari, sempre lontani da casa, impegnati a lasciare il segno del loro passaggio in posti lontani come il quartiere "Galata" di Istanbul, all'epoca ancora Costantinopoli, oppure a lottare contro i celebri pirati cui si è ispirato Emilio Salgari nei suoi romanzi, spingendosi con l'immaginazione fino a Panama. Raramente si pensa al genovese rimasto in madrepatria a portare avanti attività commerciali affacciate sul porto, testimoni di epoche lontane.
Alcune di quelle attività commerciali sono sopravvissute quasi immutate negli anni, superando guerre mondiali, crisi e riprese economiche per arrivare infine ai giorni nostri. Sono luoghi vivi e vissuti, dove quotidianamente lavorano persone che devono sapersi rinnovare ogni giorno per stare sul mercato, sempre al passo con i tempi senza perdere di vista  il legame con la tradizione.

Nelle botteghe storiche genovesi, tra pregiati arredi e vetrine incorniciate da prelibatezze di ogni genere, fanno capolino irresistibili golosità! Fondants, gelatine, confetti, praline e una variopinta profusione di frutti e fiori canditi, prodotti dal fascino esotico, introdotti dall’Oriente all’epoca delle crociate e nella cui lavorazione Genova eccelleva già in epoca medioevale e rinascimentale.
Dalle botteghe storiche provengono altre dolcissime prelibatezze, come la Sacripantina, squisita cupola di pan di spagna farcita di cacao e crema di burro,o la torta Zena, una delizia multistrato dal sapore irresistibile, e infine il dolce genovese per eccellenza, il Pandolce, un ‘pane’ cotto al forno, che ospita al suo interno un trionfo di uvette, scorze d'arancia, cedro e semi di finocchio - disponibile in due versioni, bassa e friabile oppure alta e morbida, lievitata a pasta acida.
Il Pandolce nacque, secondo un'antica leggenda, per volere di Andrea Doria. Il celebre ammiraglio genovese indisse un concorso per confezionare un dolce capace di rappresentare il prestigio della Superba e conservarsi durante le lunghe traversate marittime, garantendo così ai marinai genovesi la possibilità di festeggiare il Natale anche a bordo delle galee.

Per preservare questo enorme patrimonio è stato istituito un “Albo delle botteghe storiche”, nel quale vengono inseriti quegli esercizi che sono in attività da almeno 70 anni e che soddisfano tutta una serie di requisiti imposti dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici: la conservazione di elementi architettonici, arredi, attrezzature o strumentazioni storiche ancora funzionali all’attività svolta, la documentazione conservata rispetto alla storia dell'esercizio, il contesto ambientale. Di questo elenco fanno già parte 41 botteghe, e molti altri esercizi attendono la valutazione di un pool di esperti.

Il fascino delle botteghe storiche, che Genova ha saputo conservare come poche altre città italiane, è parte integrante dell'attrattiva turistica della città ...“andar per botteghe” fra caruggi e piazzette è un'esperienza unica e irripetibile.

Ogni venerdì ore 16.30 una visita guidata vi condurrà "per botteghe", attraverso le vie del centro storico, con una breve sosta presso i monumenti più significativi che si incontrano sul percorso e la spiegazione in esterno delle botteghe storiche; ogni visita prevede anche l’ingresso in due botteghe per visita e degustazione.

ITINERARIO 1: partenza IAT Porto Antico
- Sormani Farmacia Operaia, Piazza della Raibetta 6
- Dallai Libreria Antiquaria,  Piazza De Marini
- Bottega Artigiana del Vetro, Piazza Scuole Pie 9
- Giovanni Rivara fu Luigi Telerie, Piazza San Lorenzo 36
- Romeo Viganotti Fabbrica di Cioccolato, Vico dei Castagna 14R (prevista degustazione)
- Cantine Moretti, Piazza San Bernardo 73 (prevista degustazione)
- M. Torrielli Drogheria e Coloniali, Via di San Bernardo 32
- Antica Barberia Giacalone, Vico Caprettari 14
- Sa' Pesta Antica Trattoria, Via dei Giustiniani 16R

Date itinerario 1:
- 30 marzo 2018 (non sono previste degustazioni) (*) (**)
- 20 aprile 2018
- 11 maggio 2018
- 01 giugno 2018
- 22 giugno 2018
- 13 luglio 2018
- 14 settembre 2018
- 05 ottobre 2018
- 26 ottobre 2018
- 16 novembre 2018
- 07 dicembre 2018 (non sono previste degustazioni) (*)
- 28 dicembre 2018

(*) Le visite del 30 marzo e del 7 dicembre saranno effettuate senza degustazione e potranno essere acquistate alla tariffa ridotta di € 10,00
(**) Per questa data la seconda lingua (tra inglese e francese) sarà determinata dalla maggioranza dei partecipanti

Durata: 2 ore circa – presentarsi 15 minuti prima dell’orario di partenza
Tariffa: € 14,00 – bimbi fino ai 6 anni gratuito

I prodotti acquistati non verranno in alcun modo rimborsati.Il rimborso potrà essere previsto solo nel caso in cui il servizio non possa essere erogato per motivi direttamente imputabili al Comune di Genova.

Si precisa che in caso di Allerta "rossa" meteoidrologica, a seguito dell'ordinanza del Sindaco, il tour non è garantito.


Codice di riferimento: BS001
Prezzo: €14,00

Prenota

Compila i campi nella sequenza indicata partendo dalla data di prenotazione. Tramite il bottone del calendario il sistema mostrerà automaticamente la disponibilità.
Formato: 18/08/2018