• Rolli Days - Ottobre 2018

  • Salone Nautico Internazionale 2018

  • Festival della Scienza 2018

  • Il tempo dei presepi 2018/2019

  • MUSICA | LUGLIO "GOA-BOA FESTIVAL 2018"

  • Festival - Genova Porto Antico EstateSpettacolo 2018

  • TEATRO | GIUGNO "20° SUQ FESTIVAL – Teatro del dialogo"

  • Roberto Bolle and Friends 2018

  • Genova Città dei Festival

  • México: la pittura di grandi muralisti e gli scatti di vita di Diego Rivera e Frida Kahlo

  • TEATRO | LUGLIO | "TOSSE ESTATE 2018"

  • UniverCity 2018

  • Costa Zena Festival

  • Oliviero Toscani. Ladro di Felicitಠ- Mostra per i 70 anni di Costa Crociere

  • Piano No Stop 2018

INCONTRI E RASSEGNE

SCIENZA E TECNOLOGIA - ARTI VISIVE | OTTOBRE | LE VIE DELL'ACQUA

Dal 01.10.2018 (Tutto il giorno) al 06.10.2018 (Tutto il giorno)
Genova
Condividi questa pagina
Condividi

Dall'1 al 6 ottobre si svolge il festival "Le vie dell'acqua", una produzione del Festival for the Earth e dell'Universita Cà Foscari di Venezia con l'Associazione culturale ValoreAggiunto.
Vengono organizzati incontri divulgativi tra arte e scienza sui temi ambientali: esperti di diverse discipline dialogano con artisti visivi su tematiche urgenti della contemporaneità. Grandi temi di interesse scientifico vengono veicolati oltre che con la parola, attraverso opere video e azioni performative per coinvolgere un pubblico eterogeneo e favorire gli aspetti divulgativi e educativi delle tematiche ambientali.
Nel corso della rassegna vengono esaminati da un punto di vista “sostenibile” diversi settori sia della scienza che dell'arte, dalla biologia marina alla climatologia, dal diritto all'architettura, veicolati anche mediante l'espressione artistica, come il video, la musica, l'installazione e l'arte visiva.
Personalità di grande prestigio del mondo accademico e non dialogano con artisti multimediali che fanno della tecnologie e dell'impegno sociale aspetti preminenti delle loro ricerche.

L'evento è parte della rassegna 'Genova Città dei Festival', organizzata in collaborazione con il Comune di Genova.

L'ultimo appuntamento della rassegna sarà il 6 ottobre a Santa Margherita e avrà come tema gli oceani e le microplastiche. Gli altri eventi sono riportati di seguito.

 

Appuntamenti
Lectio d'apertura e presentazione del programma
01.10.2018 (Tutto il giorno)
Palazzo Ducale

Il festival viene inaugurato il primo ottobre con la lectio a Palazzo Ducale di Ignace Schops, ambientalista belga.

Ignace Schops è il direttore dell'ONG belga RLKM, presidente della federazione EUROPARC - la più grande rete sul patrimonio naturale in Europa - membro a pieno titolo del Capitolo UE del Club di Roma e membro del Circolo di Rewilding Europe. Ha ricevuto il Goldman Environmental Prize nel 2008, meglio noto come il premio Nobel per l'ambiente. Nel 2013 è stato nominato membro del Climate Leadership Corps di Al Gore e nello stesso anno è stato decorato come "Comandante dell'Ordine" della corona "dal re belga Filippo. Nel 2017 è stato nominato come una delle 25 personalità belghe più influenti al mondo. Ignace Schops e il suo team hanno progettato il modello di connessione (Re) che collega la società con il patrimonio naturale e viene utilizzato in diversi paesi del mondo. Schops viene spesso invitato come esperto e relatore principale in conferenze internazionali relative al patrimonio naturale, alla biodiversità, ai cambiamenti climatici e all'imprenditoria sociale.

Antartico, la memoria della terra - Carlo Barbante
02.10.2018 (Tutto il giorno)
Porto Antico di Genova di Genova Centro Congressi

Carlo Barbante è professore ordinario di chimica analitica e attualmente direttore dell'Istituto per la dinamica dei processi ambientali del CNR dell'Università Ca'Foscari di Venezia. Ha un profilo internazionale molto alto, infatti negli ultimi quindici anni ha reso dei sostanziale contributi alle scienze ambientali e climatiche. La sua particolare forza è la capacità di estendere la sua ricerca a vari campi contribuendo ai settori della geochimica della calotta polare, della chimica analitica, del paleoclima, dell'inquinamento ambientale , della chimica dell'atmosfera e la capacità di sintetizzare i risultati provenienti da questi diversi campi. Carlo Barbante è stato assegnatario del ERC Senior Grant, e attualmente è il Rappresentante Nazionale Italiano presso il EU Horizon 2020 per il Societal Challenge “Climate Action, Environment, Raw Material and Resource Efficiency. E' membro di numerose istituzioni italiane ed è stato premiato con il premio “La Belgica Prize” nel 2014 per la sua ricerca in Antartico.

Il Mediterraneo e i parchi marini protetti - Sabina Airoldi | Installazioni sui cetacei - Mauro Panichella
03.10.2018 (Tutto il giorno)
Galata Museo del Mare

Sabina Airoldi è laureata in Scienze Naturali ed ha iniziato a svolgere ricerche sui cetacei nel 1987. Ha lavorato per alcuni anni con il programma Mediterraneo Fin Whale e ha contribuito alla creazione e alla gestione di uno dei principali programmi di ricerca e conservazione dei cetacei effettuati dal Tethys Research Institute nel Mar Mediterraneo, il progetto Ionian Dolphin. Ha fondato e dirige (dal 1996) il progetto SLOPE - Squid Loving Odontocetes, un programma di ricerca a lungo termine sull'ecologia sociale e comportamentale degli Odontoceti che vivono nel Mar Ligure Occidentale. Membro del Consiglio di amministrazione dell'Istituto di ricerca Tethys, dal 1996 al 2000 e dal 2001 al 2013, è la direttrice del Cetacean Sanctuary Research, un progetto a lungo termine realizzato nel Santuario Pelagos, un'area internazionale marina protetta istituita per la protezione dei mammiferi marini mediterranei. È membro dell'elenco di esperti nazionali nella conservazione dei cetacei, come membro associato del comitato scientifico di ACCOBAMS.

 

Il lavoro di Mauro Panichella è una continua ricerca di dialogo tra il mondo reale e quello virtuale e si manifesta con una forte relazione tra natura e tecnologia. I suoi soggetti sono anatomie animali, molluschi, crostacei, insetti, ossa, fossili, gusci che lui trova e conserva per attuare un processo di archiviazione e documentazione utilizzando uno scanner come apparecchio fotografico. Lo spirito di questa ricerca è un grande progetto in divenire, nel quale entra in gioco ogni situazione naturale, come in un flusso, che si spinge sino all’interpretazione simbolica attraverso video-installazioni, linee di luce e meccanismi elettromeccanici.

Installazioni - Berty Skuber
04.10.2018 (Tutto il giorno)
Villa Bombrini

Berty Skuber considera la propria opera come una sorta di enciclopedia fantastica in cui realtà, sogno e immaginazione partecipano in misura uguale e sono percepite sullo stesso piano, o su piani comunicanti, ma che non sono gerarchicamente ordinati. L’origine dell’opera di Skuber può sempre essere rintracciata nei suoi “calendari” – ovvero nelle sue annotazioni quotidiane, che appaiono sotto forma di parole o immagini e riguardano avvenimenti personali o pubblici – mentre il risultato finale si ritrova, concettualmente, nei suoi video. Nel mezzo ci sono libri, disegni, dipinti, collage, oggetti, sculture, assemblaggi, fotografie, corrispondenze e installazioni.

Il diritto all'acqua - Silvia Fontana | Installazione - Maria Amalia Cangiano
05.10.2018 (Tutto il giorno)
Porto Antico di Genova di Genova Centro Congressi

Silvia Fontana ha maturato diverse esperienze nello sviluppo e gestione di progetti in zone di crisi e post-conflitto; inoltre ha esperienza nel mentoring e nel career development grazie ai ruoli avuti nel mondo del profit e no-profit. E’ ambasciatrice di Pace per Institute for Economics and Peace. Ha lavorato per organizzazioni internazionali come COOPI-Cooperazione Internazionale in qualità di Project Planning officer; per la Banca Mondiale, come coordinatore di un progetto di valutazione; ha ricoperto ruoli di responsabilità in Medici senza Frontiere, incluso quello di coordinatrice amministrativa e delle risorse umane nella Repubblica Democratica del Congo con uno staff di circa 460 persone.  Attualmente è impegnata in un dottorato di ricerca in Diritti Umani e Governance Globale all’Università di Padova.

 

Maria Amalia Cangiano nasce a Taurasi (provincia di Avellino), l'artista dopo iniziali studi artistici si interessa di progettazione e realizzazione di gioielli attivando un laboratorio artigianale a Firenze. Nel 1990 si trasferisce a Milano dove approfondisce lo studio della pittura e dell'incisione nella Scuola degli Artefici, presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. In contemporanea s'interessa alla pratica della scultura ed ad una serie di sperimentazioni su materiali diversi. Attualmente si dedica attivamente all'attività artistica con uno sguardo a 360°, spaziando alternativamente dalla pittura alla scultura, dalle installazioni artistiche alla creazione di gioielli contemporanei e di oggetti di design, come originali lampade e altre componenti di arredamento.


TI POTREBBERO INTERESSARE...
GRANDI EVENTI
Dal 01.12.2018 (Tutto il giorno) al 31.01.2019 (Tutto il giorno)
SPETTACOLI
Dal 02.10.2018 (Tutto il giorno) al 28.05.2019 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 01.10.2018 (Tutto il giorno) al 06.10.2018 (Tutto il giorno)
SPETTACOLI
Dal 11.08.2018 (Tutto il giorno) al 27.08.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 16.07.2018 (Tutto il giorno) al 31.07.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 14.07.2018 (Tutto il giorno) al 25.07.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 04.07.2018 (Tutto il giorno) al 08.07.2018 (Tutto il giorno)
GRANDI EVENTI
Dal 04.07.2018 (Tutto il giorno) al 15.07.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
29.06.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 23.06.2018 10:30 al 23.06.2018 17:30

Info utili

CALENDARIO DEGLI EVENTI
EVENTI DELLA SETTIMANA

Stay informed on our latest news!

Condividi contenuti