Riccardo Previdi "WHAT NEXT?" | Visitgenoa.it
Genova: le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli iscritto nella Lista del Patrimonio mondiale UNESCO
Comune di Genova Comune di Genova
MOSTRE

Riccardo Previdi "WHAT NEXT?"

Dal 23.04.2017 al 18.06.2017
Museo d’arte contemporanea Villa Croce
Condividi questa pagina
Condividi

Inaugurazione: 22 aprile, ore 18

A cura di Frida Carazzato
in collaborazione con Art Test Fest e Istituto Italiano di Tecnologia, Genova

Prima personale di Riccardo Previdi (Milano, 1974) in un museo italiano.
La mostra ospita una serie di lavori tra installazioni, pitture e video, frutto di diverse esperienze e recenti collaborazioni, come quella con l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova che ha dato vita ad un nucleo di nuovi lavori, uno dei quali porta lo stesso titolo alla mostra.
La personale di Riccardo Previdi si apre con una grande scritta luminosa, OPEN, installata sul tetto del museo, per poi proseguire al piano nobile dell’edificio neoclassico. OPEN è per l’artista un invito e una dichiarazione di presenza, ma anche indice della complessità insita nelle dinamiche economiche, sociali e politiche che caratterizzano il nostro presente.
Si determina un parallelismo tra il contesto espositivo di Villa Croce e il titolo della mostra, cosa accade dopo che si è varcata la soglia del museo e si sale al piano che ospita la mostra.
What next? ("E poi?") trasforma l’interrogativo che Mario Merz, uno dei massimi esponenti dell’Arte Povera, poneva come oggetto delle sue opere   ("che fare?") in un atteggiamento scettico nei confronti del futuro prossimo della società dominata dal susseguirsi frenetico degli eventi, delle informazioni e delle innovazioni tecnologiche che determinano sempre nuovi rapporti tra scienza, individuo e società globale. Non a caso What next? è anche il titolo di un nuovo lavoro che racconta l’incontro dell’artista con le recenti ricerche scientifiche in campo fisico.
Attraverso il dialogo con l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) di Genova, Riccardo Previdi ha avuto modo di confrontarsi con la nanoscopia ottica, ovvero la tecnologia che ha permesso di oltrepassare i limiti di visione consentiti dal microscopio nello studio dell’infinitamente piccolo. In questo modo la tecnologia ha ridotto le distanze nella capacità di vedere dell’occhio umano arrivando a poter vedere, e quindi a studiare, le molecole che compongono le cellule.
La mostra si è sviluppata a partire da Art Test Fest, festival di arte contemporanea tenutosi a Genova lo scorso novembre e realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando ORA! per creare un terreno d’incontro tra artisti e produttori di nuove tecnologie. A quest’evento l’artista ha partecipato con una residenza e un workshop durante il quale ha esposto il suo rapporto con la tecnologia e il pensiero scientifico. Da questo confronto sono nate le opere: What next? (Human Burkitt Lymphoma Cells), 2017 e Spaccare il capello in quattro, 2017 quest’ultima realizzata in collaborazione col dipartimento di Nanoscopia dell’IIT di Genova.

INFO
tel.: 010 580069

ORARI
giovedì e venerdì 12-19
sabato e domenica 10-20
lunedì, martedì e mercoledì chiuso
 

 


TI POTREBBERO INTERESSARE...
MOSTRE
MOSTRE
Dal 23.12.2017 al 14.01.2018
MOSTRE
Dal 17.12.2017 al 07.01.2018
MOSTRE
Dal 16.12.2017 al 07.01.2018
MOSTRE
Dal 14.12.2017 al 08.04.2018
MOSTRE
Dal 12.12.2017 al 25.02.2018
MOSTRE
Dal 11.12.2017 al 19.12.2017
MOSTRE
Dal 08.12.2017 al 29.04.2018
MOSTRE
Dal 07.12.2017 al 06.05.2018
MOSTRE
Dal 06.12.2017 al 08.04.2018

Info utili

Museo d’arte contemporanea Villa Croce
Non accessibileNon sono ammessi animaliIngresso gratuito con City Card Musei
CALENDARIO DEGLI EVENTI
EVENTI DELLA SETTIMANA

Stay informed on our latest news!

Condividi contenuti
Genova Under 30
VIDEO
Orfeo Rave
SEGUICI SU TWITTER
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM