• Festival della Scienza 2018

  • Il tempo dei presepi 2018/2019

  • Genova Città dei Festival

  • TEATRO | DICEMBRE "XVIII Circumnavigando Festival"

  • Paganini Rockstar

  • I macchiaioli

  • Da Monet a Bacon - Capolavori della Johannesburg Art Gallery

  • Fulvio Roiter. Fotografie 1948-2007

  • STENGEL. Existence is Resistance. E l’arte che resta

  • Monster Festival

  • Teresa Maresca. Immersioni e Nature

  • Palio di Genova

INCONTRI E RASSEGNE

L’antico e il Nuovo 2018 | Rassegna d’autunno

Dal 07.10.2018 (Tutto il giorno) al 01.12.2018 (Tutto il giorno)
Genova
Musei di Genova
Condividi questa pagina
Condividi

L'Associazione Culturale Pasquale Anfossi torna con la rassegna d’autunno de L’antico e il Nuovo 2018 - Il piacere della scoperta che si aprirà il 7 ottobre con un nuovo ciclo di vita musicale che ad ogni volta vuol dire una nuova origine, una piacevole novità: al termine è offerto un concerto del giovanissimo chitarrista messicano Eduardo Cruz Gaytán con Música mexicana del sec. XX e XXI.

L’autunno inizia quest’anno con due grandi musicisti della nostra città: Massimiliano Damerini e Giovanni Ricciardi a Palazzo Ducale a favore della Comunità di Sant’Egidio. Accanto a Debussy, Chopin e Schumann, vengono proposte le nuove musiche di due noti e straordinari musicisti genovesi: lo stesso Damerini e Carla Magnan la quale presenta una composizione ad hoc in prima esecuzione assoluta.

Due concerti con violoncello, uno con Giovanni Ricciardi e uno con Francesco Dillon, in omaggio, per i dieci anni dalla scomparsa, a Sergio Bonfanti.

Come consuetudine, sempre molto apprezzata, il pubblico viene coinvolto attraverso le presentazioni da parte degli artisti e il dialogo, con un invito e cercare insieme nuovi stimoli e possibilità di ispirazione.
I concerti sono a ingresso gratuito e offerta libera, con eccezione in questa edizione per due concerti (il 20 ottobre e il 24 novembre, a pagamento con condizioni speciali per i soci). Gratuiti sono anche i due incontri in collaborazione con Around Le Strade del Suono.

In allegato il programma.

 

Appuntamenti
7 ottobre - Concerto per violoncello e pianoforte di Massimiliano Damerini e Giovanni Ricciardi
07.10.2018 18:00
Palazzo Ducale - Salone del Maggior Consiglio

In collaborazione con Associazione di Promozione Sociale Italian Cello Consort  a favore della Comunità di Sant’Egidio

Giovanni Ricciardi violoncello
Massimiliano Damerini pianoforte
Claude Debussy  Sonata per violoncello e pianoforte
Massimiliano Damerini  Et Consumimur Igni  per violoncello e pianoforte
Carla Magnan  Mirages (I,II,III e IV) per violoncello e pianoforte, prima assoluta,  dedicata a Giovanni Ricciardi e Massimiliano Damerini
Robert Schumann   Fantasiestücke op.73 per violoncello e pianoforte
Robert Schumann  Adagio e Allegro op.70 per violoncello e pianoforte
Frederic Chopin Introduzione e Polacca brillante per violoncello e pianoforte
Inaugurano la parte autunnale della rassegna 2018 in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale ITALIAN CELLO CONSORT presieduta da Giovanni Ricciardi. Un concerto, che insieme ad altri, vuol essere un omaggio, per i dieci anni dalla scomparsa, a Sergio Bonfanti, musicista genovese molto apprezzato e amato, fondatore dell’ASSOCIAZIONE ANFOSSI che compie 24 anni nel 2018.
Ricciardi ci invita, con la sua fantasia, a nuove rivelazioni attraverso le musiche di Carla Magnan e Massimiliano Damerini, due famosi e straordinari musicisti genovesi dei quali ascolteremo le composizioni insieme a quelle di Debussy, Schumann e Chopin.
 

9 ottobre - IL RACCONTO DEL REALE: LO SPIRITO MUSICALE FEMMINILE
09.10.2018 18:30
Palazzo Ducale - Sala del Minor Consiglio

Incontro in collaborazione con Le Strade del Suono
IL RACCONTO DEL REALE: LO SPIRITO MUSICALE FEMMINILE
Carla Magnan, compositrice
Matteo Manzitti, compositore, direttore artistico de le Strade del Suono
Cheryl Frances Hoad, compositrice
Claudio Pasceri, violoncellista, direttore artistico di EstOvest
 

20 ottobre - GERSHWIN E DINTORNI…
20.10.2018 16:30
Genova

sabato 20 ottobre, ore 16.30 - Palazzo Spinola di Pellicceria
Gabriele Naretto, pianista
Un giovanissimo pianista che con la musica ha vinto la sfida dei suoi ostacoli facendone un’arte. Gabriele ha un grande talento, la musica. Unico caso in Italia di importante disabilità sensoriale e cognitiva inserito in una istituzione di Alta Formazione Musicale, nel 2013 Gabriele ha sostenuto regolarmente l'esame di Diploma di pianoforte riportando una votazione di 9,50 decimi. L'Istituto Superiore di Studi Vittadini di Pavia ha progettato e attuato un percorso didattico sperimentale pluriennale per permettere a Gabriele di sviluppare le sue inconfondibili abilità, avvalendosi di collaborazioni importanti, come l'Università di Pavia, di Londra, Roehampton University, di Firenze e l’Università Europea di Roma, con un lungo lavoro di sperimentazione e ricerca. I risultati scientifici ottenuti hanno avuto riconoscimenti importanti a Pechino, nel 2009, nel Congresso Mondiale dell'ISME (International Society for Music Education), a Edimburgo nel 2011 (Congresso internazionale Neurosciences and Music – Learning and Memory), a Parigi nel 2012 (Congresso internazionale della International Association For Child And Adolescent Psychiatry And Allied Professions), a Stoccolma nel 2013 (XIII European Congress of Psychology). Gabriele si è rivelato un pianista talentuoso e originale che ha suonato in diverse occasioni, tra le quali un concerto al Quirinale.
 

27 ottobre - IL RACCONTO DELLA MUSICA EUROPEA DA BACH DEBUSSY
27.10.2018 16:30
Biblioteca Centrale Berio

In collaborazione con Le Strade del Suono
Il musicologo Raffaele  Mellace presenta il suo libro concepito per l'appassionato non musicista, ma perfettamente adatto anche agli studenti di università e conservatori, il libro propone una narrazione avvincente, sintetica e ricca di dettagli del periodo centrale della musica occidentale, cuore del repertorio concertistico, operistico e discografico. Innovativo per taglio e struttura, il volume offre uno strumento accessibile e scientificamente affidabile che esplora percorsi biografici e creativi, generi, forme e stili, indagando e scoprendo nuovi significati, origine e contesto dei fenomeni musicali. Un racconto avvincente come sa fare il grande musicologo Mellace.

 

3 novembre - LA CUCINA DI ROSSINI
03.11.2018 16:30
Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone

La cucina di  Rossini. Una contaminazione inusuale, con un tocco di gastronomia e molta poesia che vive attraverso la parola cantata.
ROBERTO IOVINO relatore
LILIA GAMBERINI soprano
DARIO BONUCCELLI pianoforte
Brani dai Péchés de vieillesse per canto e pianoforte e pianoforte solo, da Quatre hors d'œuvres: Thème et Variations, e … Un petit train de plaisir, Comico-Imitatif per pianoforte solo
Le ricette di Rossini bon vivant per commemorare i 150 anni dalla scomparsa, con il musicologo Roberto  Iovino già direttore e docente di Storia della Musica del Conservatorio “N. Paganini” di Genova, autore del libro “Musica & Gastronomia”.
Lilia Gamberini interpreta alcune delle ultime “canzoni” di Rossini da lui scherzosamente intitolate Péchés de vieillesse  (Peccati di vecchiaia) e Dario Bonuccelli suona alcuni degli strepitosi Quatre hors d'œuvres e Un Petit train de plaisir, brano che è già stato presente, rivisitato, nel concerto inaugurale della parte  primaverile della rassegna dedicato ad Azio Corghi, chiudendo una sorta di viaggio nel tempo attraverso …un noveau petit train de plaisir.
 

6 novembre - LA STORIA DI ISABELLE EBERHARDT
06.11.2018 18:45
Genova

martedì 6 novembre ore 18.45 alla Libreria "L'amico ritrovato" di via  Luccoli - Incontro in collaborazione con Le Strade del Suono.


Mirella Tenderini, scrittrice, autrice de “Isabelle amica del deserto”
Amedeo Romeo, regista
Carla Magnan, compositrice
Matteo Manzitti, compositore
 

10 novembre - MÉTAMORPHOSES NOCTURNES (THE TUNING OF THE WORLD – I)
10.11.2018 16:30
Palazzo Reale di Genova

sabato 10 novembre, ore 16.30 a Palazzo Reale in collaborazione con Rive Gauche-Concerti per Musiche in mostra 2018 e Wilfried Laurier University si Waterloo - Toronto
Concerto con foto-songs
MÉTAMORPHOSES NOCTURNES (THE TUNING OF THE WORLD – I)
Penderecki String Quartet
Jeremy Bell e Jerzy Kapłanek, violini
Christine Vlajk, viola
Katie Schaikjer, violoncello

Krzysztof Penderecki (1933) - Quartetto per archi n. 1 (1960)
György Ligeti (1923-2006) - Quartetto per archi n. 1; “Métamorphoses nocturnes” (1953-54)
Kelly Marie Murphy (1964) - Oblique Light (2016) * - Dedicato al Penderecki Quartet
Carla Magnan (1968), Carla Rebora (1973), Mario Garuti (1957), Paolo Longo (1967)
Four hundred for four (2018) ** Dedicato al Penderecki Quartet
Dopo anni di assenza dall’Italia, il Penderecki String Quartet ritorna! L’evento è festeggiato con il primo concerto in una location d’onore, il Palazzo Reale di Genova. Viene presentato il Quartetto n. 1 di Krzystof Penderecki, il grande autore polacco a cui il PSQ, ora “quartet in residence” alla Wilfried Laurier University di Waterloo - Toronto, sin dagli esordi è stato ed è profondamente legato.
E ci sarà anche l’archetipico Quartetto n. 1 del compositore ungherese György Ligeti, vero erede dei sei quartetti del suo conterranneo Béla Bartók e tra i più “classici” e amati brani degli ultimi decenni; “Métamorphoses nocturnes” (così recita il sottotitolo della composizione) sarà un’ottimo “passage” dai colori del crepuscolo a quelli della sera.
Last but not least, la commissione a quattro compositori, di cui due donne, di un lavoro in prima assoluta scritto appositamente per Musiche in Mostra: “For hundred for four”, lavoro scritto a otto mani dove ciascun compositore elabora materiali dalle ultime misure di ciascuno dei quattro quartetti di Penderecki, per una durata di 400 secondi!
 

17 novembre - LUCE RITIRATA (LA COMPOSIZIONE È DONNA - 2)
17.11.2018 16:30
Museo d'Arte Orientale Edoardo Chiossone

In collaborazione con Rive Gauche-Concerti per Musiche in mostra 2018 e Associazione Sergio Gaggia di Cividale del Friuli
Concerto con luce del tramonto

Claudia Grimaz & Andrea Rucli
Claudia Grimaz, voce, Andrea Rucli, pianoforte
Ella Adaïewski (1846-1926) - Tre Rondel (~ 1880)
I. Dieu! Qu’il la fait bon regarder II. Au printemps III Rondel Allez-vous en, allez, allez
Testi di Charles Duc d’Orleans
Sarabande – Minuetto - Serenade “Schönheitszauber”
Da “XXIV Preludi per pianoforte e voce” (1907)
I. Inschrift II. Erster Schnee III. Rasche Fahrt IV. Die Wüste V. Das Lied der Frauen VI. Friede auf dem Athosberg VII. Weihnachtsgesang VIII. Oktober IX. Worte X. Von Hörensagen XI. Die Tanne XII. Voraussetzung
Testi di Benno Geiger
Letizia Michielon (1969) - Luce ritirata (2013) ** Hommage à la femme sculpteur Camille Claudel
Testi di Monica Pavan
Alma Mahler (1879-1964) - Vier Lieder (1914) - I. Licht in der Nacht - II. Waldseligkeit - III. Anstrum IV. Erntelied
Testi di Otto Julius Bierbaum, Richard Dehmel, Gustav Falke
Qui tutti e tre i compositori coinvolti sono donne. Due sono di area mitteleuropea, una, scendendo poco più a sud, è veneziana e vivente: Letizia Michielon.
L’Associazione Sergio Gaggia di Cividale del Friuli ha iniziato col proporre la compositrice di natali russi ma naturalizzata tedesca Ella Adaïewski, ignota al grande pubblico ma eccellente nei suoi straordinari Lieder scritti a inizio Novecento.
Noi abbiamo proseguito su questo prezioso suggerimento proponendo di accostare gli splendidi “Vier Lieder” del 1914 di Alma Mahler, già moglie del grande Gustav, e, con una proiezione ai nostri giorni, un delizioso “Hommage à la femme sculpteur” di Letizia Michielon.  

 

24 novembre - MDI ENSEMBLE
24.11.2018 18:00
Palazzo Tursi

Sabato 24 novembre  ore 18.00 Palazzo Tursi
Sonia Formenti Flauto, Lorenzo Gentili-Tedeschi e Paolo Fumagalli, violino
Paul Hindemith, 8 pezzi per flauto solo (1927)
Helmut Lachenmann, toccatina per violino (1986)  
Ludwig van Beethoven, Serenata in re maggiore op 25 per flauto, violino e viola (1796)

Stefano Gervasoni, masques et berg* per violino e viola (2009)

Masques et berg è un gioco di citazioni nascoste o falsificate disseminate in un trittico per violino e viola che reca un titolo preso in prestito da Gabriel Fauré e smaccatamente sfigurato, facente allusione ad altre composizioni di questo improbabile "genere". Secretando una falsa danza rinascimentale "bergamasca" e frammenti di pezzi del bergamasco Gervasoni (da "Aster Lieder" e dal secondo Quartetto) si svela inconsciamente un frammento sospetto del viennese Alban Berg.
“Ritroviamo il coraggio di creare musica nuova” è l’appello di Maurizio Pollini rilasciato al Corriere della Sera qualche tempo fa, un intendimento che l’Associazione Anfossi persegue con passione e convinzione. Torna anche quest’anno la collaborazione, originata dalla consolidata relazione con Milano Musica, con il mdi, uno degli ensemble più prestigiosi di musica contemporanea in campo internazionale.
 

1 dicembre - FRA L’ANTICO E IL NUOVO
01.12.2018 20:30
Palazzo Tursi

Marcello Fera violino & Francesco Dillon violoncello
Cate Moore (1979) Rebellion
Giuseppe Torelli (1658-1709) Concertino per Camera II. Introduzione, Ballo, Corrente III. Introduzione, Allemanda, Corrente IV. Introduzione, Ballo, Giga
Francesco Landini (1330 ca-1397) Per allegrezza (Suite a cura di Marcello Fera) Per allegrezza, D‘amor mi biasmo, Nella tua luce, Nella partita, Echo la primavera
Marcello Fera   (Genova 1966)  Perdue
Francesco Dillon (Torino 1973) e Marcello Fera Improvvisazione
Peteris Vasks (1946) Castillo Interior
Marcello Fera con Roberta Dapunt  La sacra conversazione
Due eccezionali musicisti noti in tutto il mondo. Il duo formato dal violoncellista Francesco Dillon, uno dei maggiori specialisti di musica contemporanea, e dal violinista e compositore Marcello Fera presenta un programma che esplora la musica dal 1300 ai nostri giorni e comprende composizioni originali, trascrizioni e momenti d’improvvisazione. Una serata che ricerca diverse possibili aperture nel dialogo tra le voci dei due strumenti. Questo dialogo assume riferimenti precisi ne La sacra conversazione, tratto dall’omonima poesia di Roberta Dapunt con la quale Marcello Fera ha elaborato una sorta di traduzione in musica attraverso un fitto scambio di pensieri. L‘attributo sacra qui non ha alcun significato religioso ma curiosamente crea un collegamento con il mistico Castillo Interior del lettone Peteris Vasks, in prima esecuzione italiana, che fa riferimento alla celebre opera di S.Teresa d’Ávila.

 


TI POTREBBERO INTERESSARE...
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 07.12.2018 (Tutto il giorno) al 09.12.2018 (Tutto il giorno)
GRANDI EVENTI
Dal 01.12.2018 (Tutto il giorno) al 31.01.2019 (Tutto il giorno)
GRANDI EVENTI
Dal 10.11.2018 (Tutto il giorno) al 18.11.2018 (Tutto il giorno)
GRANDI EVENTI
Dal 08.11.2018 (Tutto il giorno) al 10.11.2018 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
Dal 06.11.2018 (Tutto il giorno) al 09.04.2019 (Tutto il giorno)
INCONTRI E RASSEGNE
INCONTRI E RASSEGNE
INCONTRI E RASSEGNE
INCONTRI E RASSEGNE
21.10.2018 11:00
INCONTRI E RASSEGNE
21.10.2018 10:30

Info utili

Palazzo Ducale, Palazzo Spinola Pellicceria, Palazzo Reale
CALENDARIO DEGLI EVENTI
EVENTI DELLA SETTIMANA

Stay informed on our latest news!

Condividi contenuti