Echoes | Visitgenoa.it
Genova: le Strade Nuove e il sistema dei Palazzi dei Rolli iscritto nella Lista del Patrimonio mondiale UNESCO
Comune di Genova Comune di Genova
MUSICA

Echoes

Dal 22.01.2017 17:00 al 06.05.2017 17:00
Museo d’arte contemporanea Villa Croce
Condividi questa pagina
Condividi

Rassegna a cura di Duplex Ride con:

Echoes.
Riflessi del suono,
riverberi di luce,
risonanze dalla rete:
la realtà spiegata dai fantasmi.

---------------------------------------------------------------------------

5 nuovi appuntamenti con Live Elettronici e Performances visive a cura di artisti di ogni parte d'Italia
 

INFO:
tel. 010 580069

Ingresso libero all'iniziativa

 

Appuntamenti
Luca Fucci - Andromaca
21.01.2017
Museo d’arte contemporanea Villa Croce

> AndromacA
> Luca Fucci con visual Valerio Visconti

"AndromacA" (Stefano Bertoli e Antonella Suella)
nasce nella fine del 2006 come progetto di elettronica/sperimentale basata sull'uso della voce soprano tipico della contemporanea e non solo e sull'uso di softwares e macchine analogiche a sostituire l'intero impianto orchestrale.
I richiami sono sicuramente all'elettronica colta del Novecento e alla musica concreta, ma anche generi considerati "meno puri", come l'elettronica di base industriale.
Importante caratteristica è dare molto spazio a improvvisazioni o quasi improvvisazioni (su palinsesto).

--------------------------------------------------------------------------------

Luca Fucci è un artista toscano che da anni milita in formazioni elettroniche di avanguardia, come Interferenze.
A fine 2015 è uscito per QuaRock Records il suo disco strumentale solista "Hidden Scars" un crossover elettronico di emozioni in cui sintetizzatori, drum machines e pianoforte sono elementi imprescindibili gli uni dagli altri, attraverso i quali viene plasmato un decadente microcosmo a tinte scure in cui immergersi e perdersi senza pregiudizi.

Emilio Pozzolini/Luca Fiorato - Valerio Visconti
04.02.2017 17:08
Museo d’arte contemporanea Villa Croce

> Emilio Pozzolini/Luca Fiorato

Musicista, produttore e sound designer, dal 2001 è attivo con il progetto port-­royal, con il quale ha all’attivo 7 album, e diversi tour in Europa e Stati Uniti.
Attualmente la band è sotto contratto con l’etichetta di San Francisco n5MD.
È regista del suono ed esecutore di live electronics per l’ensemble di musica contemporanea Eutopia Ensemble in residenza al Teatro della Tosse di Genova.
Dal 2009 lavora al progetto sperimentale Cabotronium, che intende restituire nuova vita a vecchia strumentazione analogica attraverso modifiche e tecnologie digitali.

Luca Fiorato, producer e batterista dalle influenze sonore estremamente aggressive e di impatto, si dedica attualmente ad una ricerca più fine sull’elaborazione dei suoi campionamenti e in generale sul suono, capace di costruire beats ed intere tracce partendo da insospettabili campionamenti.
 

> Valerio Visconti

Synth analogici, noise, kick drums. Un progetto solista che guarda al futuro e sempre alla ricerca di nuove fonti sonore. Compositore per pianoforte sin da bambino, dopo esperienze come pianista concertista, Valerio Visconti da molti anni crea e compone anche musica elettronica.
In questo periodo ha attraversato diversi generi, mantenendo sempre una sua propria identità sonora, caratterizzata da suoni profondi, ruvidi, meccanici, ispirati prima dall'industria! e dal noise, poi dall'IDM e dall'ambient-drone.
E' un grande appassionato di sintetizzatori, che colleziona ed utilizza in ogni suo pezzo, insieme ad altri strumenti meno convenzionali ed a parti di piano.
Nel 2016 la sua ultima release per la Noise Praise Records di Londra, "Blauer Regen", un EP che ha riscontrato molto interesse nella critica d'oltremanica.
Molto ricca la sua attività live prima in Italia e poi in Inghilterra, dove insieme ad altri musicisti ha ricreato recentemente nuove colonne sonore per film storici, suonandole poi dal vivo durante le proiezioni dei film in una serie di concerti sia a Genova che a Londra.
 

Fleur / Perspektive Philidor
11.03.2017 17:00
Museo d’arte contemporanea Villa Croce

> Fleur

FLeUR è un progetto nato a Torino da Francesco Lurgo (già attivo su palchi internazionali con Tacuma Orchestra Elettronica, Daniele Brusaschetto e altri) e Enrico Dutto. Nelle loro performances si fondono due anime; i laptop convivono sul palco con chitarre e pianoforti, e la programmazione software si scontra con l’improvvisazione e la natura umana, creando un paesaggio sonoro che unisce il mondo digitale e astratto dell’IDM con l’evocatività del post-rock e con una ritualità oscura. Dopo numerose esperienze dal vivo in club italiani ed europei e esperienze di sonorizzazione per performances teatrali, letture e video, il primo E.P. “Supernova, Urgent Star” esce all’inizio del 2014 e vede la partecipazione di Fabrizio Modonese Palumbo dei Larsen alla viola. A cavallo tra 2016 e 2017 è uscito il primo full-lenght, “The Space Between”, per la Bosco Rec di Daniele Brusaschetto. Al disco partecipano come ospiti alla voce Brusaschetto stesso e Costanza Bellugi.


> Perspektive Philidor

Perspektive Philidor è un duo di improvvisazione audiovisuale composto da Andy Rivieni II  (fantasmagorie) e Riipus.(nastrI magnetici)
"C’è talmente tanto spazio, là fuori"
Andy proviene dal teatro ma si ispira al suono, per il quale ha grande sensibilità. Utilizzando una  tecnica che risale al ‘700, proietta immagini figurative ed astratte
su un sottilissimo schermo di carta velina e sull’ancor più esile supporto costituito dall’immaginazione dello spettatore, creando così sogni e fantasmi, nella totale sicurezza che ognuno ne ha in abbondanza già dentro di sè. La consapevolezza che la qualità del risultato dipende ampiamente dal livello delle nevrosi del pubblico lo rende, generalmente, enorme. Qualora le circostanze consentissero l’uso di un proiettore, smisurato.
Riipus è di formazione jazzistica, sassofonista. Però presto si rende conto che ciò che lo interessa nel jazz, ovvero l’immensa forza creativa dell’improvvisazione, è presente in misura esigua nelle esperienze che sono alla sua portata. Grande taciturno, la sua naturale tendenza a risparmiare fiato lo porta a smettere di soffiare in un tubo per passare all’utilizzo del nastro magnetico, che usa come una pompa per gonfiare palloni aerostatici di suono e volare lontano. Nelle serate no, per gonfiare le ruote di una bicicletta e pedalare nei dintorni.

Lunar Transient Phenomena - Nordeg
01.04.2017 17:00
Museo d’arte contemporanea Villa Croce

> Lunar Transient Phenomena presenta "LIGNUM"

Un portale dimensionale durante un temporale.
Una struttura arcaica aperta dal suono attraverso l’antica arte del legno e del ferro; la frequenza primordiale che diventa chiave per comunicare e ponte risonante
attraverso il quale una nuova visione appare per un breve intervallo, sostiene e contrae il tempo espandendo il pensiero.
Un rito che attraverso la ripetizione del mantra richiama chi è lontano.
La risonanza acustica.
È il fenomeno di amplificazione delle onde sonore che caratterizza i risuonatori: tale amplificazione è indotta da un impulso esterno trasmesso al risuonatore attraverso vincoli meccanici oppure attraverso l’aria, ed è tanto maggiore quanto la frequenza dello stimolo è vicina alla frequenza di risonanza naturale del risuonatore.
La risonanza acustica è, di fatto, un caso particolare di risonanza meccanica, ed è un principio su cui si basa il funzionamento di quasi tutti gli strumenti musicali.
Ogni sistema fisico che sia caratterizzato da frequenze proprie di oscillazione (si comporta cioè come un oscillatore armonico o come una sovrapposizione di più oscillatori armonici) può risuonare con una sorgente esterna.
Dal punto di vista fisico l’onda sonora viene assorbita dal risuonatore: ad alcune frequenze caratteristiche (che dipendono dal tipo e dalla conformazione del risuonatore,
cioè essenzialmente dalla sua massa, rigidità ed elasticità) l’energia non viene esaurita, ma si accumula ad ogni impulso, causando l’aumento di intensità sonora.

> NORDEG presenta "LHERZOLITE"

GEDRON nella mutazione NORDEG, esalta suoni e vibrazioni arcaiche che si avvolgono in tessuti sonori prodotti da synth, ma anche da strumenti autocostruiti originali, con sonorità che mutano dall'"industrial" ad echi "drone-ambient".
Il progetto "LHERZOLITE" parte dall'idea di utilizzare le proprietà sonore di queste rocce misteriose (Pietra Borghese) che affiorano nell'appennino genovese, risultato delle prime effusioni magmatiche del suolo italico.
I suoni delle pietre verranno proposti del vivo, integrati da droni e ritmi elettronici.

Sub limen: che giunge fin sotto la soglia più alta
06.05.2017 17:00
Museo d’arte contemporanea Villa Croce

Proiezione fotografica di Lidia Giusto con sonorizzazione a cura di Luca Mori


TI POTREBBERO INTERESSARE...
GRANDI EVENTI
Dal 05.04.2018 al 14.04.2018
MUSICA
Dal 20.07.2017 al 23.07.2017
MUSICA
MUSICA
GRANDI EVENTI
MUSICA
Dal 30.06.2017 al 07.07.2017
INCONTRI E RASSEGNE
GRANDI EVENTI
Dal 23.06.2017 al 25.06.2017
MUSICA
21.06.2017 17:30
INCONTRI E RASSEGNE
17.06.2017 17:00

Info utili

Museo d’arte contemporanea Villa Croce
Non accessibileNon sono ammessi animaliFree admission
CALENDARIO DEGLI EVENTI
EVENTI DELLA SETTIMANA

Stay informed on our latest news!

Condividi contenuti
Genova Under 30
VIDEO
Orfeo Rave
SEGUICI SU TWITTER
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU INSTAGRAM